Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Un altro festival a San Remo?

Consegnata agli archivi l’importante vittoria contro il Lumezzane, dopo una meritata giornata di riposo, mister Firicano oggi ha nuovamente messo sotto i suoi nella zona sportiva di Postal.
 
I tre punti conquistati a danno del quotato Lumezzane hanno ulteriormente sollevato il morale dei biancorossi, comunque sempre consapevoli dei propri mezzi. La vittoria era importante anche per sfatare il mito secondo cui la squadra non riuscirebbe a esprimersi in maniera dovuta al Druso. Che questa dimostrazione sia riuscita proprio contro la ex-seconda in classifica (gli amici bresciani ci perdonino questa definizione) rende ancora più dolce il successo.
Eppure i presupposti non erano del tutto favorevoli ai padroni di casa. Con Perrone squalificato in seguito alla quarta ammonizione e Carfora fuori per un fastidio al polpaccio, mister Firicano ha dovuto ripiegare su una soluzione inedita. La vittoria con un organico diverso è una conferma che la squadra ha tante risorse, molte possibilità e che non dipende da alcune pedine, per quanto importanti. E’ un dato di fatto rassicurante.
Il Lumezzane, onore agli avversari, si è dimostrata compagine coriacea e potente, quando i giochi si sono fatti duri. Dire che i biancorossi non abbiano patito la pressione dei rossoblu nel secondo tempo sarebbe disoconoscere il vero valore dei bresciani. E significherebbe disonoscere però anche il valore di Brugger e compagni che hanno ottenuto la vittoria perché tutti la volevano fortemente. Sfortuna volle che il Lume ha dovuto affrontare il FC Alto Adige con un Cia in grandissimo spolvero. Il talento biancorosso ha praticamente affondato da solo la barca del timoniere D’Astoli.
Ora i pensieri vanno comunque alla prossima trasferta. Domenica, 19 novembre i biancorossi saranno di scena a San Remo contro la squadra locale in debito d’ossigeno. Non è comunque il caso di rilassarsi e di lasciarsi andare a facili pronostici. Alcuni risultati dell’11° giornata, il Montichiari che batte il Portogruaro, la Valenzana che batte il Cuneo, hanno ben dimostrato che non ci sono partite vinte in partenza. E il mister sa che qualsiasi passo falso potrebbe alla fine costare caro. Aspettiamoci quindi un’altra prova convincente del FC Alto Adige.
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
FC Südtirol   Triestina
 
 
Me, 17. Ottobre 2018 - 18:30
 
Stadio Druso, Bolzano
 
  Live Match  
 
  Live-Stream  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.