Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

VERSO SÜDTIROL - VENEZIA: AL DRUSO UN CAMPIONE DEL MONDO

Questa domenica, al Druso, nel big-match fra la nostra squadra e la capolista Venezia (calcio d'inizio alle ore 16.30), fra i primattori ci sarà uno dei più grandi e longevi attaccanti italiani di tutti i tempi, che da qualche anno ha intrapreso la carriera di allenatore.
Sulla panchina del Venezia siede infatti un allenatore che nei suoi trascorsi da calciatore ha segnato un'era nel panorama calcistico italiano. Capocannoniere della serie A nella Stagione 1996/97, quando indossava la maglia dell'Atalanta, Filippo Inzaghi si è consacrato come fuoriclasse di livello internazionale con le maglie di Juventus e Milan, club – quest'ultimo - con il quale ha raggiunto l'apice della sua carriera.
Attaccante dal raffinato fiuto del gol, autentico predatore dell'area di rigore, con la maglia bianconera ha trascorso un quadriennio, impreziosito da 89 goal in 165 presenze.
Il trasferimento a Milano, sponda rossonera, lo ha portato a diventare un perno insostituibile della squadra allenata da Carlo Ancelotti.
In undici stagioni in rossonero, Filippo “Pippo” Inzaghi ha collezionato 300 presenze, mettendo a segno 126 gol, due dei quali nella finale di Champions League 2007 vinta per 2-1 contro il Liverpool ad Atene.
Un suo gol contro la Repubblica Ceca ha invece contribuito a trascinare l'Italia verso la conquista della sua quarta Coppa del Mondo, quella conquistata a Berlino la notte del 9 luglio 2006. In azzurro ha segnato 25 reti in 57 presenze, diventando uno dei calciatori più prolifici della storia della Nazionale.
La sua carriera da allenatore è iniziata alla guida delle giovanili del Milan. Il successo più significativo con la formazione Primavera, alla guida della quale ha vinto il Torneo di Viareggio nel 2014.
La stagione seguente è stato promosso al timone della prima squadra rossonera, esperienza alla quale è seguito un anno sabbatico prima di accasarsi al Venezia, neopromosso in Lega Pro, nella scorsa estate.
Coi i lagunari sta vivendo una stagione da protagonista, come certifica eloquentemente l'attuale primo posto in classifica e la chance concreta di ottenere la promozione in serie B.
 
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
Ravenna   FC Südtirol
 
 
Do, 23. Settembre 2018 - 14:30
 
  Ticket Online  
 
  Live-Stream  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.