L'Alto Adige aiuta

L’F.C. Südtirol organizza ormai dal 2008 una raccolta fondi per l’organizzazione “L’Alto Adige aiuta“. Tra le attività più significative figurano la stampa del logo "L'Alto Adige aiuta" sulle divise da gioco per una gara di campionato, il servizio in qualità di camerieri di alcuni giocatori della prima squadra presso il  "Felsenkeller" della Birreria Forst, la messa all'asta di biglietti combinati FCS-FC Bayern Monaco e l'assistenza dei calciatori della prima squadra al Call Center dell'organizzazione stessa.

“L’Alto Adige aiuta“ si impegna costantemente a favore delle persone venutesi a trovare in uno stato di bisogno finanziari a causa di malattie o eventi imprevisti, come, ad esempio, incendi, incidenti, eventi luttuosi o altro.

AVIS Alto Adige

L'FC Südtirol è partner e testimonial ufficiale della sezione altoatesina di AVIS - Associazione Volontari Italiani del Sangue.  Fra gli elementi caratterizzanti della collaborazione sono previste diverse iniziative che coinvolgono direttamente i calciatori della nostra prima squadra, impegnati a promuovere l'attività di AVIS attraverso la partecipazione alla campagna di sensibilizzazione relativa all'importanza di diventare donatori di sangue. 
“Da sempre chi pratica Sport è un candidato donatore ideale, perché conduce stili di vita sana. L'obiettivo è tra l'altro quello di sensibilizzare alla donazione persone che fanno attività fisica associata. Ecco perché la partnership fra Avis Alto Adige e FC Südtirol ha tutti i crismi per essere vincente”, sottolinea Diego Massardi, Presidente di AVIS Alto Adige.

Cuore di bimbo

I calciatori della prima squadra rappresentano l’FC Südtirol alla serata d’onore di „Cuore di bimbo“. Insieme ad altre persone famose, provenienti dal mondo della politica e della cultura, trascorrono la serata nelle vesti di barista. Negli scorsi anni i giocatori biancorossi hanno generato grande entusiasmo con le loro performance dietro il bancone del bar, per la gioia di organizzatori e ospiti.
L’associazione Cuore di bimbo, presieduta da Martina Ladurner, si occupa dei bambini con   problemi congeniti di cuore. Inoltre aiuta attivamente e concretamente i bambini ed i rispettivi genitori ad affrontare nel migliore dei modi i problemi organizzativi, finanziari e psicologici annessi.

Bambini farfalla

Nel corso degli anni l'F.C. Südtirol ha instaurato una collaborazione molto forte con l'associazione Debra Alto Adige. Alla tradizionale lotteria in programma annualmente  al mercatino di Natale di Bolzano sono stati venduti dall’associazione i biglietti dell’iniziativa a sostegno dei “bambini farfalla”. L’FCS è presente da sempre con alcuni giocatori, che portano una maglietta da gioco autografata da tutta la squadra. Inoltre, i bambini sono invitati ad assistere ad un match casalingo allo Stadio Druso.
I “bambini farfalla” soffrono della malattia genetica Epidermolisi bollosa, che già a partire da minimi sforzi fisici provoca dolorose ferite su tutto il corpo.

Aiutiamo i bambini

L'F.C. Südtirol si impegna da anni a sostenere famiglie bisognose in Alto Adige e non solo. La partnership con l'organizzazione no-profit "Aiutiamo i Bambini - Kinder in Not" è un ulteriore passo in questa direzione. Alla benemerita associazione di volontari fondata da Elsa Wolfsgruber nel 1999 sono stati consegnati borsoni sportivi, palloni e materiale da allenamento, che sono stati poi portati a Pomirla, un paese della Romania. L’F.C. Südtirol è orgoglioso di aver potuto dare anche in questa occasione un proprio contributo.

'Bäuerlicher Notstandsfond'

FC Südtirol contribuisce alla campagna di donazione per il fondo di emergenza rurale, mettendo a disposizione alcuni premi per l'estrazione della tradizionale lotteria natalizia. “Siamo molto lieti di sostenere il fondo di emergenza per i contadini e di contribuire alla tradizionale lotteria natalizia. È sempre stata una preoccupazione dell’FC Südtirol quella di aiutare le famiglie e le persone bisognose, perché il nostro Club è consapevole della propria responsabilità sociale non solo nello sport ma anche nella vita di tutti i giorni” sottolinea il presidente Walter Baumgartner.
Per anni, il fondo di emergenza rurale ha sostenuto famiglie altoatesine dei tre gruppi etnici (tedesco, italiano e ladino) che, a causa di eventi imprevisti e dolorosi, hanno dovuto far fronte a disagi di natura umana e finanziaria.
Notizie correlate
Ti potrebbero interessare
La Berretti resta a secco anche contro il Padova
La Berretti resta a secco anche contro il Padova
Rinviate le gare di Allievi Under 17 e Giovanissimi Under 15 nazionali in casa del L.R. Vicenza
A Modena decide un episodio sfruttato dall’ex Spagnoli
A Modena decide un episodio sfruttato dall’ex Spagnoli
L’FC Südtirol sconfitto di misura (1-0) nell’anticipo sul terreno del “Braglia
In casa del Modena nell’anticipo del sabato
In casa del Modena nell’anticipo del sabato
Quattordicesimo impegno esterno in campionato per i biancorossi di Stefano Vecchi attesi al “Braglia” dai “canarini” nell’ottava giornata del girone di ritorno
Modena, una lunga storia iniziata nel 1912
Modena, una lunga storia iniziata nel 1912
Nel palmarès dei “canarini” emiliani ci sono 28 presenze nella massima serie, due campionati cadetti vinti, cinquanta stagioni in serie B e 23 nel campionato di terza divisione
Newsletter
Info & News
 
 
 
Abbonati
 
 
Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.