Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

IL CAMPIONATO DEL SÜDTIROL INIZIA CON UN PARI: 1-1 CON LA REGGIANA

Inizia con un pareggio il campionato del Südtirol, che ha evitato una falsa partenza grazie ad un rigore procurato da Ahmedi e trasformato da Bassoli per il definitivo 1-1. Nella „notturna“ del Druso era stata la Reggiana a portarsi per prima in vantaggio a fine primo tempo, ma immeritatamente, visto che i biancorossi avevano creato tre nitide palle-gol con Dell’Agnello. Insomma, il risultato è più che equo.
 
Live match. Nella prima giornata del campionato 2013/2014 un Südtirol al suo quarto anno di fila in Prima Divisione Lega Pro e reduce dal raggiungimento dei playoff nella scorsa stagione ospita nella notturna dello stadio Druso la Reggiana, in maglia granata, confermatasi in categoria solo ai playout della passata edizione.
La squadra di mister Lorenzo D’Anna inizia il suo cammino in campionato dopo una intensa preparazione estiva, caratterizzata da sei amichevoli e da due partite ufficiali, ovvero quelle d’inizio agosto valevoli per la Coppa/Italia Tim Cup contro Matera e Empoli.
Nel Südtirol l’unico assente è l’acciaccato Martin, con mister D’Anna che si affida al modulo „3-5-2“, nel quale Capelletti, Tagliani e Bassoli compongono il terzetto difensivo, con Fink in cabina di regìa, con Branca a fare il cursore sulla fascia sinistra e con la coppia Dell’Agnello-Corazza a comporre la coppia d’attacco. 
Si gioca sotto i riflettori, in un serata dalla temperatura ancora estiva.
Inizio di match interlocutorio e attendista da parte di entrambe le formazioni, con la Reggiana a rompere gli indugi per prima su conclusione dalla distanza di Alessi che cerca – invano – di sorprendere Micai. 
Più ficcante la risposta del Südtirol, al 7’ con Iacoponi che guadagna una rimessa laterale, della quale lui stesso si incarica innescando in area Dell’Agnello, la cui girata costringe Bellucci all’affannosa respinta. 
La squadra di D’Anna trova terreno fertile sul binario di destra, e all’11’ Iacoponi serve in lungo linea Furlan, il cui cross calibrato in area viene incornato in tuffo da Dell’Agnello che costringe Bellucci al grande intervento per togliere il pallone dall’angolino.
Il Südtirol gioca raccolto nella propria metà campo, ma pronto a sfruttare gli spazi di rimessa, con Furlan che al 25’ prova la battuta dalla distanza che risulta però facile preda di Bellucci.  
Fa più possesso palla la Reggiana, ma i biancorossi non concedono spazi, e al 32’ Iacoponi trova con caparbietà il pertugio per andare al cross dalla linea di fondo, con Dell’Agnello che tutto solo nell’area piccola non riesce ad inquadrare la porta in „estirada“.
Al 40’ bella azione in linea dei biancorossi, con Furlan che innesca la sponda aerea di Dell’Agnello che libera in area Corazza, il cui tiro viene ribattuto in extremis da un difensore avversario.
Allo scadere del primo tempo arriva – beffardo – il vantaggio della Reggiana, con un imperfetto rinvio di Cappelletti che innesca una carambola sulla quale da dentro l’area Anastasi calcia in porta, trovando la decisiva deviazione dello stesso sfortunatissimo Cappelletti.
Suqadre negli spogliatoi col Südtirol immeritatamente in svantaggio.
Si riparte con una novità nel team biancorosso: rimane negli spogliatoi Branca, al suo posto Vassallo.
Brivido per il Südtirol al 2’, con la punizione di seconda di Viapiana che si perde non di molto a lato.
I biancorossi faticano a riprendersi dalla doccia fredda di fine primo tempo, ovvero dal gol di Anastasi, e così mister D’Anna cerca di infondere nuova verve dalla panchina, inserendo in attacco Ekuban e sacrificando a centrocampo Fink, col passaggio ad un „4-2-4“ super offensivo.
Le modifiche non sortiscono però gli effetti sperati, e allora mister D’Anna cerca ancora maggior freschezza, giocandosi anche la carta del giovane Ahmedi al posto di un Campo che aveva dato tutto.
La sostituzione, questa volta, sortisce subito gli effetti sperati, con Ahmedi che al 37’ punta Rampi, costringendolo al fallo in area. Calcio di rigore che Bassoli trasforma – con brivido – per il meritato 1:1 biancorosso, risultato col quale si conclude il match.
Per il Südtirol i margini di crescita non mancano, ma la strada imboccata è quella giusta.

FC SÜDTIROL – REGGIANA 1-1 (0-1)
FC Südtirol (3-5-2): Micai; Cappelletti, Tagliani, Bassoli; Iacoponi, Furlan, Fink (59. Ekuban), Campo (78. Ahmedi), Branca (46. Vassallo); Corazza, Dell’Agnello.
A disposizione: Tonozzi, Kiem, Rubin, Bastone.
Allenatore: Lorenzo D’Anna
Reggiana (4-2-3-1): Bellucci; Piccinelli, Dametto, Cossentino, Possenti; Parola, Viapiana; Rampi, Alessi, Cavion (71. Zanetti); Anastasi (78. Cais).
A disposizione: Leone, Bandini, Capitanio, Antonelli, Brunori Sandri.
Arbitro: Mirko Mangialardi di Pistoia (Semperboni-Cappello)
Rete: 44. Anastasi (0:1), 84. Bassoli su rigore (1:1)
Note: ammoniti Parola (R), Cappelletti (FCS), Dell’Agnello (FCS), Vassallo (FCS), Bellucci (R), Tagliani (FCS), Viapiana (R)
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
FC Südtirol   Triestina
 
 
Me, 17. Ottobre 2018 - 18:30
 
Stadio Druso, Bolzano
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.