Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

News

4516 novità trovate
news visualizzate 231 a 240
IL BIG-MATCH DEL DRUSO FINISCE IN PARITA': SÜDTIROL - SAMB 1-1

IL BIG-MATCH DEL DRUSO FINISCE IN PARITA': SÜDTIROL - SAMB 1-1

25.03.2018 - Il big-match del Druso finisce in parità, 1-1, con vantaggio biancorosso a fine primo tempo col “solito” Costantino e pareggio della Sambenedettese a metà ripresa con Mattia. Il Südtirol ha giocato alla pari, e a tratti anche meglio, della vicecapolista. Per la squadra di Zanetti si tratta del sesto risultato utile consecutivo (3 vittorie e altrettanti pareggi) m,a anche di una prova di maturità che legittima le ambizioni biancorosse di provare ad arrivare nei primi cinque posti.

MATCH PREVIEW.
Reduce da due successi consecutivi per 1-0 contro Vicenza, in trasferta, e Teramo, in casa, ed in serie utile da cinque partite per effetto di tre vittorie e due pareggi, il Südtirol di mister Zanetti – quinto in classifica e distante appena tre punti dal secondo posto – è di scena allo stadio Druso di Bolzano contro la Sambenedettese, vicecapolista.
La Sambenedettese è in serie utile da quattro partite, nelle quali ha conquistato tre vittorie, segnatamente contro Santarcangelo (0-1), Renate (2-0) e Vicenza (2-1), e un pareggio (1-1 a Fano).
Contro i rossoblù marchigiani di Ezio Capuano, mister Zanetti non può disporre dello squalificato Cia, né dell'infortunato Baldan, mentre il convalescente Erlic va in panchina, sostituito in difesa da Frascatore, con Zanchi riproposto dal primo minuto sulla fascia sinistra. A centrocampo e in attacco tornano titolari Broh e Gyasi.

LIVE MATCH.
Inizio di match vivace: al 3' c'è già il primo affondo del Südtirol, con duetto in velocità fra Gyasi e Costantino e diagonale di quest'ultimo da posizione defilata in area che viene parato a terra da Perina.
Energica e intraprendente, la squadra di Zanetti, che pressa alto nella metà campo marchigiana, esercitando un marcato predominio territoriale in avvio di gara, e al 24' Fink con un gioco di prestigio tiene il pallone in campo sulla linea del fallo laterale, per poi scodellarlo a centro area, dove Costantino si eleva bene ma incorna abbondantemente a lato.
La Sambenedettese bada principalmente, quasi esclusivamente a difendersi, chiudendo i varchi sia centralmemte che sulle corsie laterali.
Al 40' ci prova dalla distanza Tait, col suo esterno destro dai 25 metri che sorvola non di molto la traversa.
Più Südtirol che Samb nel primo tempo, e al 42' Tait dalla destra serve col contagiri il rimorchio in area di Berardocco, il cui tiro-cross viene intercettato a centro area da Costantino, che controlla e insacca il pallone alle spalle di Perina, siglando la rete del vantaggio biancorosso e il suo tredicesimo gol in campionato, sempre più top-scorer biancorosso.
Squadre al riposo con il Südtirol avanti per 1-0.
Si riparte, nella ripresa, con un doppio cambio fra gli ospiti: Capuano inserisce Bellomo e Valente al posto di Bacinovic e Di Massimo, ridisegnando la squadra col modulo “3-4-1-2”.
Ma è ancora il Südtirol a rendersi pericoloso con Gyasi che serve l'inserimento in area dalla sinistra di Fink, la cui conclusione ravvicinata viene respinta a mani aperte da Perina.
Al 14' è Berardocco ad invitare al tiro Fink, la cui conclusione angolata ma debole viene abbrancata in presa bassa dal portiere ospite.
E' sempre la formazione di Zanetti a “fare” la partita, ma al 20' su cross morbido dalla linea di fondo campo di Bellomo ci vuole un grande Offredi per opporsi al colpo di testa ravvicinato di Valente.
Sono le avvisaglie del gol del pareggio ospite, che arriva al 24', quando dalla sinistra Valente scodella un invitante cross, trovando a centro area Mattia, il cui colpo di testa si infila nell'angolino per l'1-1.
Soffrono i biancorossi, e al 27' Valente salta Erlic sulla sinistra per poi calibrare un cross sul quale Fink va a vuoto di testa, mentre Bellomo – appostato sul secondo palo – calcia in diagonale, lambendo il palo.
Al 39' si rivede pericolosamente la squadra di Zanetti, su punizione-cross di Gatto, sponda aerea di Vinetot per il tocco sotto porta di Sgarbi che viene respinto da Perina, col pallone che poi schizza al limite dell'area, dove il destro di prima intenzione di Smith si perde alto sopra la traversa.
E' l'ultima emozione del match. Di un bel match.
Al Druso finisce 1-1, e per il Südtirol è il sesto risultato utile consecutivo, che – al cospetto della seconda della classe – vale una prova di maturità, ampiamente superata.

FC SÜDTIROL – SAMBENEDETTESE 1-1 (1-0)
FC SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Vinetot, Sgarbi, Frascatore; Tait, Broh, Berardocco (80. Gatto), Fink (80. Smith), Zanchi (63. Erlic); Costantino (72. Candellone), Gyasi
In panchina: D’Egidio, Bertoni, Cess, Boccalari, Oneto, Heatley Flores, Berardi, Roma
Allenatore: Paolo Zanetti
SAMBENEDETTESE (3-5-2): Perina; Di Pasquale, Miceli, Patti (53. Bove); Mattia, Marchi (89. Candellori), Bacinovic (46. Bellomo), Gelonese, Tomi; Miracoli (63. Stanco), Di Massimo (46. Valente)
In panchina: Raccichini, Demofonti
Allenatore: Ezio Capuano
ARBITRO: Francesco Meraviglia di Pistoia (Rotondale e Catamo)
RETI: 42. Costantino (1-0), 64. Mattia (1-1)
NOTE: pomeriggio soleggiato e temperatura primaverile. Ammoniti: Marchi (S, 17.), Fink (FCS, 29.), Di Pasquale (S, 39.), Tomi (S, 77.), Gelonese (S, 91.)
 Leggi di più 
 
AL DRUSO SFIDA AD ALTA QUOTA CONTRO LA SAMBENEDETTESE

AL DRUSO SFIDA AD ALTA QUOTA CONTRO LA SAMBENEDETTESE

23.03.2018 - Il campionato di serie C (girone B) torna in campo in questo weekend, in occasione della trentunesima giornata, tredicesima del girone di ritorno. Reduce da due successi consecutivi per 1-0 contro Vicenza, in trasferta, e Teramo, in casa, ed in serie utile da cinque partite per effetto di tre vittorie e due pareggi, il Südtirol di mister Zanetti – quinto in classifica e distante appena tre punti dal secondo posto – è di scena dopodomani, domenica 25 marzo, allo stadio Druso di Bolzano (ore 14.30) contro la Sambenedettese, tornata ad occupare il secondo posto solitario in classifica dopo il turno infrasettimanale. Si tratta, insomma, di una sfida d’alta classifica, nonché del secondo match casalingo per i biancorossi nel breve volgere di quattro giorni.
Al Druso il Südtirol ha conquistato 23 dei 42 punti complessivi per effetto di uno score di sei vittorie, altrettanti pareggi e due sole sconfitte, la prima subita nel girone d'andata contro il Bassano e la seconda nel girone di ritorno per mano del Gubbio.

IN CAMPO.
Indisponibili lo squalificato Cia e l'infortunato Baldan, che contro il Teramo ha rimediato una forte distorsione al ginocchio ma senza interessamento del menisco e dei legamenti. Da valutare invece le condizioni di Erlic, che lamenta un fastidio muscolare, motivo per il quale non è sceso in campo contro il Teramo, dando forfait nel riscaldamento. La lista dei convocati verrà diramata domani pomeriggio (sabato) e pubblicata sulla nostra pagina Facebook.

I NOSTRI AVVERSARI.
La Sambenedettese è in serie utile da quattro partite, nelle quali ha conquistato tre vittorie, segnatamente contro Santarcangelo (0-1), Renate (2-0) e Vicenza (2-1), e un pareggio (1-1 a Fano).
Dopo la Reggiana (20) e a pari merito proprio col Südtirol, la Sambenedettese ha la seconda miglior difesa del campionato, con appena 21 gol subiti in 27 partite disputate.
L’attacco è invece il settimo più prolifico del girone con 32 gol realizzati. Il top-scorer dei rossoblu marchigiani è il centravanti Luca Miracoli, autore di 10 gol.
In trasferta la Sambenedettese non perde dal 21 gennaio scorso, ovvero dalla sconfitta per 1-0 a Salò, e lontano dalle Marche ha incamerato 24 dei 45 punti che detiene in classifica per effetto di un ruolino di marcia che annovera 7 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte, quest’ultime rimediate per mano di Fermana (1-0) e Vicenza (2-1) nel girone d’andata e del già citato FeralpiSalò nel girone di ritorno.
A Bolzano rientra a centrocampo Alessandro Marchi, che ha scontato il turno di squalifica, al quale si sono invece consegnati mercoledì per cumulo di ammonizioni Conson ed Esposito, indisponibili al pari dell’infortunato Rapisarda.

L'“EX” DELLA PARTITA.
Stante la squalifica di Cia, l'unico "ex della partita" è Luca Berardocco, che ha militato in forza alla Samb nella prima parte della scorsa stagione, collezionando 18 presenze, impreziosite da due gol.

I PRECEDENTI.
Sono cinque. I primi due risalgono all'ormai lontano campionato di C2 stagione 2001/2002, coi biancorossi che si aggiudicarono entrambi i confronti (2-1 a San Benedetto del Tronto, 3-0 al Druso). I due successivi confronti si sono invece disputati nella scorsa stagione, quindi nel campionato di Lega Pro (ora serie C), con pareggio nelle Marche (2-2) e vittoria della Samb al Druso per 5-2. Il bilancio complessivo, che tiene evidentemente conto anche del successo biancorosso nella gara d’andata del corrente campionato, annovera quindi tre vittorie del Südtirol, una della Sambenedettese e un pareggio.

LA GARA D’ANDATA.
Al “Riviera delle Palme”, lo scorso 8 novembre, la squadra di Zanetti conquistò la sua prima vittoria stagionale in trasferta, imponendosi sulla Sambenedettese per 1-0 con gol-partita all’80’ di Martin Erlic.

LA TERNA ARBITRALE
Arbitro: Francesco Meraviglia di Pistoia (Rotondale e Catamo, gli assistenti)

LA CLASSIFICA.
Padova 53 punti; Sambenedettese 45; Reggiana 44; Bassano 43; FC Südtirol 42; FeralpiSalò 41; Mestre 40; Triestina, Pordenone 38; Albinoleffe 36; Renate 35; Ravenna, Fermana 32; Vicenza 31; Gubbio, Teramo 28; Santarcangelo 25; Fano 24
 Leggi di più 
 
BERRETTI AD UN PASSO DAI PLAYOFF-SCUDETTO: 1-1 COL BASSANO

BERRETTI AD UN PASSO DAI PLAYOFF-SCUDETTO: 1-1 COL BASSANO

22.03.2018 - Ad una giornata dalla conclusione del campionato, la Berretti biancorossa è ad un passo dalla qualificazione ai playoff-scudetto di categoria grazie al punto arrivato nel match casalingo contro la vice capolista Bassano: 1-1 il risultato finale, con gol biancorosso a firma di Baldo, alla mezz’ora del primo tempo, con un bel colpo di testa.

FC SÜDTIROL – BASSANO 1-0 (1-1)
FC SÜDTIROL: Gentile, Pomella, Uez, Rabensteiner, Duriqi, Salvaterra, Francescon, Pichler, Baldo (54. Mitterutzner), Zanon, Gasparini (60. Guerra)
Allenatore/Trainer: Salvatore Leotta
BASSANO: Pozzato, Cocco (46. Rossi), Ceccato, Bettiol, Paccagnella, Lunardon, Bianco, Dalla Costa (80. Munari), Montagner, Popovic, Bottero
Allenatore/Trainer: Francesco Maino
Reti/Tore: 30. Baldo (1-0), 47. Popovic (1-1)
 Leggi di più 
 
CON SGARBI E' ANCORA UN SÜDTIROL LAST MINUTE: 1-0 CONTRO IL TERAMO

CON SGARBI E' ANCORA UN SÜDTIROL LAST MINUTE: 1-0 CONTRO IL TERAMO

21.03.2018 - Anche nel turno infrasettimanale la morale è sempre quella: è la difesa il miglior attacco di un Südtirol specializzato nei gol last minute. E come a Vicenza, venerdì scorso, anche contro il Teramo è Filippo Sgarbi il match-winner biancorosso nelle ultime, ultimissime battute di gioco. Al Druso la squadra di Zanetti conquista la sua seconda vittoria di fila e il suo quinto risultato utile consecutivo, incamerando altri tre punti pesantissimi in chiave playoff.

MATCH PREVIEW. Reduce dall'importante successo per 1-0 al “Menti” di Vicenza e in serie utile da quattro partite per effetto di due vittorie e altrettanti pareggi, il Südtirol di mister Zanetti - sesto in classifica - è di scena allo stadio Druso contro il Teramo per il primo di due match casalinghi consecutivi e ravvicinati (domenica capitan Fink e compagni ospiteranno la Sambenedettese).
Gli abruzzesi sono quartultimi in classifica con 28 punti (undici in meno del Südtirol) e con tre lunghezze di vantaggio sulla zona playout.
Il Teramo è in serie utile da tre partite per effetto di una vittoria, quella conquistata sul campo della capolista Padova, e di due pareggi casalinghi, entrambi a reti involate (0-0), contro Santarcangelo e Albinoleffe.
Contro gli abruzzessi dell'ex biancorosso Giacomo Tulli, che parte inizialmente dalla panchina, mister Zanetti deve rinunciare all'ultimo momento a Erlic, infortunatosi nel riscaldamento, mentre ritrova sulla fascia sinistra Frascatore, che ha scontato il turno di squalifica. Torna disponibile anche Zanchi, che parte però dalla panchina. A centrocampo Cia viene preferito a Broh, mentre in attacco turno di riposo per Gyasi, al cui posto gioca Candellone.

LIVE MATCH. Prima emozione dopo nemmeno un minuto di gioco, quando il tiro di Berardocco dal limite dell'area viene respinto corto da Speranza sui piedi di Costantino, che si gira e insacca il pallone in rete, ma l'arbitro annulla la marcatura per posizione di fuorigioco dell'attaccante biancorosso.
Tonica e aggressiva, la squadra di Zanetti prova a tenere costantememte sotto pressione la difesa ospite, con gli abruzzesi che allentano il forcing biancorosso al 14' con un sinistro dai 25 metri di Ilari abbondantemente a lato.
Un minuto più tardi ancora Teramo, che approfitta di uno svarione difensivo di Sgarbi per mettere palla al centro dell'area con Fratangelo, ma nessun compagno è pronto a raccogliere l'invitante assist del numero 21 ospite.
Dopo il promettente avvio, la squadra di Zanetti, che gioca col vento contro, fatica a macinare gioco, soffrendo il pressing continuo ed efficace del Teramo, ma al 34' un lancio profondo col contagiri di Berardocco imbecca in area, defilato sulla sinistra, Frascatore, il cui traversone basso sul primo palo è una buona idea ma Candellone viene anticipato.
Al 37' Cia trova un varco centrale e lo percorre per poi scagliare dai 25 metri un sinistro potente ma impreciso che si perde a lato.
Cinque minuti più tardi ci vuole un grande Offredi per sventare sulla linea, con un gran balzo alla sua sinistra, un imperioso colpo di testa di Caidi su punizione-cross di Terracino.
Occasionissima che il Südtirol pareggia prima dell'intervallo su traversone di Tait e girata sul primo palo di Costantino, fuori di pochissimo.
Squadre al riposo sul parziale di 0-0.
Dopo l'intervallo nessun cambio nelle due squadre, con la squadra di Zanetti che al 5' sviluppa una buona manovra in linea avviata da Berardocco, proseguita da Frascatore sulla sinistra e rifinita dallo stesso Berardocco che libera centralmente al tiro dai 20 metri Fink, il cui destro a giro sul secondo palo si perde però a lato.
Prova ad insistere il Südtirol, sospinto dal vento a favore, con mister Zanetti che dopo un quarto d'ora opera un doppio cambio, inserendo Gyasi e Broh per Candellone e Baldan, quest'ultimo dolorante al ginocchio. Poi dentro anche Bertoni e Gatto, al posto di Berardocco e Fink. Cambia anche il modulo: dal 3-5-2 al 4-3-1-2.
I cambi vivacizzano la manovra, e al 32' Gatto vede e serve l'inserimento centrale di Broh, il cui sinistro in corsa dal limite dell'area si perde a lato di poco.
La partita sembra destinata a concludersi sullo 0-0, ma al 92' su punizione-cross a spiovere in area di Gatto è bravissimo l'avanzato Sgarbi a controllare il pallone e a calciarlo verso la porta, trovando la deviazione finale di Sales per l'1-0 definitivo con il quale i biancorossi si impongono sul Teramo, conquistando la seconda vittoria di fila, il quinto risultato utile consecutivo e – soprattutto – altri tre punti pesantissimi in chiave playoff.

FC SÜDTIROL - TERAMO 1-0 (0-0)
FC SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Baldan (61. Broh), Sgarbi, Vinetot; Tait, Cia (85. Zanchi), Berardocco (72. Bertoni), Fink (73. Gatto), Frascatore; Costantino, Candellone (61. Gyasi)
In panchina: D’Egidio, Smith, Cess, Boccalari, Oneto, Heatley Flores, Berardi
Allenatore: Paolo Zanetti
TERAMO (3-5-2): Bifulco (61. Calore); Caidi, Speranza, Milillo; Sales, Ilari (90. Sandomenico), De Grazia, Graziano (90. Cretella), Varas; Fratangelo (61. Gondo), Bacio Terracino (61. Tulli)
In panchina: Ventola, Pietrantonio, Amadio, Diallo
Allenatore: Ottavio Palladini
ARBITRO: Stefano Lorenzin di Castelfranco Veneto (Moro e Zampese, gli assistenti)
RETE: 92. Sgarbi (1-0)
NOTE: pomeriggio soleggiato ma con vento forte e freddo. Temperatura sostanzialmente mite. Ammoniti: De Grazia (T, 21.), Milillo (T, 26.), Cia (FCS, 36.), Graziano (T, 84.)
 Leggi di più 
 
IN QUESTO WEEKEND TUTTE IN CASA LE SQUADRE GIOVANILI NAZIONALI

IN QUESTO WEEKEND TUTTE IN CASA LE SQUADRE GIOVANILI NAZIONALI

21.03.2018 - In questo weekend scenderanno in campo tutte e quattro le formazioni giovanili che militano in campionati a carattere nazionale.

BERRETTI. Reduce dal pareggio acciuffato in extremis contro la quotata Atalanta, la formazione allenata da Salvatore Leotta ha la grande occasione questo sabato, 24 marzo, all'FCS Center a Maso Ronco, contro il Bassano (calcio d'inizio alle ore 14.30), di conquistare la matematica qualificazione alla poule-scudetto di categoria. Per tagliare il prestigioso traguardo serve una vittoria contro la vicecapolista vicentina.

UNDER 17. Il pareggio sul campo della vicecapolista Monza è valso il 13esimo risultato utile (9 vittorie e 4 pareggi) nelle ultime 14 partite disputate, nelle quali l'unica sconfitta è arrivata per mano del Pordenone, primo in classifica. Questa domenica, 25 marzo, con calcio d'inizio alle ore 13.15, la formazione di Toccoli – terza in classifica – ospita all'FCS Center il Ravenna, che occupa la penultima posizione con 12 punti, ben trenta in meno di capitan Jamai e compagni.

UNDER 16. Sempre sconfitta nelle ultime quattro partite disputate, la formazione di Cigolla è di scena questo sabato, 24 marzo, a Maso Ronco, all'FCS Center, dove – con calcio d'inizio alle ore 12 – affronterà il Vicenza, penultimo in classifica con 12 punti, cinque in meno di Bertuolo e soci.

UNDER 15. I ragazzi di mister Fabio Calliari hanno perso le ultime due partite disputate e non vincono da cinque gare. Questa domenica, 25 marzo, Lohoff e compagni ospitano all'FCS Center (calcio d'inizio alle ore 11) il Ravenna, ultimo in classifica con 13 punti, nove in meno dei biancorossi.
 Leggi di più 
 
CONTRO IL TERAMO IL PRIMO DI DUE MATCH AL DRUSO IN QUATTRO GIORNI

CONTRO IL TERAMO IL PRIMO DI DUE MATCH AL DRUSO IN QUATTRO GIORNI

20.03.2018 - Turno infrasettimanale per la serie C (girone B), che torna in campo in occasione della trentunesima giornata, dodicesima del girone di ritorno. Reduce dall'importante successo per 1-0 al “Menti” di Vicenza e in serie utile da quattro partite per effetto di due vittorie e altrettanti pareggi, il Südtirol di mister Zanetti – sesto in classifica e distante quattro punti dal terzo posto occupato dal Bassano, che ha però disputato due partite in più dei biancorossi – è di scena domani, mercoledì 21 marzo, allo stadio Druso (ore 16.30) contro il Teramo, primo di due match casalinghi consecutivi e ravvicinati (domenica, 25 marzo, capitan Fink e compagni ospiteranno la Sambenedettese).
In casa il Südtirol ha conquistato 20 dei 39 punti complessivi per effetto di uno score di cinque vittorie, altrettanti pareggi e due sole sconfitte, la prima nel girone d'andata contro il Bassano e la seconda nel girone di ritorno contro il Gubbio.
In trasferta il Teramo ha vinto una sola partita (contro la capolista Padova) e ha incamerato 11 dei 28 punti che detiene in classifica per effetto di un ruolino di marcia che annovera 1 vittoria, 8 pareggi e 4 sconfitte.

IN CAMPO.
Tutti disponibili. Rientrano Frascatore (dalla squalifica) e Zanchi (dall'infermeria). La lista dei convocati verrà diramata oggi pomeriggio e pubblicata sulla nostra pagina Facebook.

I NOSTRI AVVERSARI.
Gli abruzzesi sono quartultimi in classifica con 28 punti (undici in meno del Südtirol) e con tre lunghezze di vantaggio sulla zona playout.
Il Teramo è in serie utile da tre partite per effetto di una vittoria, quella conquistata sul campo della capolista Padova, e di due pareggi casalinghi, entrambi a reti involate (0-0), contro Santarcangelo e Albinoleffe.
Gli abruzzesi hanno la quarta peggior difesa del campionato con 34 gol subiti in 27 partite dispuate. I gol realizzati sono invece 27, e il top-scorer della squadra è Antonio Bacio Terracino, autore di 8 reti.

L'“EX” DELLA PARTITA.
Gioca nel Teramo e risponde al nome di Giacomo Tulli, che ha militato in forza al Südtirol nei due campionati scorsi, totalizzando complessivamente 63 presenze e 12 gol.

I PRECEDENTI.
Il Südtirol non ha mai vinto contro il Teramo. Cinque i precedenti fra le due squadre: due nel campionato di C2 2001/2002, altrettanti nello scorso campionato di serie C e uno nella stagione in corso. Il bilancio annovera due vittorie del Teramo e tre pareggi.

LA GARA D’ANDATA.
In Abruzzo, ad inizio novembre, il match terminò in parità a reti involate (0-0) con recriminazioni biancorosse per una clamorosa traversa colpita da Costantino.

LA TERNA ARBITRALE
Arbitro: Stefano Lorenzin di Castelfranco Veneto (Moro e Zampese, gli assistenti)

LA CLASSIFICA.
Padova 52 punti; Reggiana, Bassano 43; Sambenedettese 42; FeralpiSalò 40; FC Südtirol 39; Mestre, Triestina, Pordenone 37; Renate 34; Albinoleffe 33; Ravenna, Fermana 32; Vicenza 31; Teramo 28; Gubbio 27; Santarcangelo 25; Fano 23
 Leggi di più 
 
"A TU PER TU" CON MISTER PAOLO ZANETTI

"A TU PER TU" CON MISTER PAOLO ZANETTI

19.03.2018 - “Ma quale serie B… La mia grande occasione era rimanere al Südtirol”

A fine febbraio l’ottimo lavoro svolto dal nostro allenatore nella sua prima stagione sulla panchina biancorossa, nel suo anno del debutto fra i professionisti è stato gratificato – con largo anticipo sul termine della corrente stagione - con un rinnovo contrattuale sino al 2020. “Voglio crescere assieme a questa società e abbiamo condiviso un progetto comune a media scadenza. E poi, rimanere qui era anche una questione di gratitudine: è stato il Südtirol a credere per primo in me, venendomi a ‘pescare’ in un settore giovanile dove allenavo una squadra Berretti…”
 Leggi di più 
 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
FC Südtirol   Triestina
 
 
Me, 17. Ottobre 2018 - 18:30
 
Stadio Druso, Bolzano
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.