18.02.2022
NUMERI ED INFORMAZIONI SULLA PARTITA CONTRO I BUSTOCCHI
CASA O TRASFERTA? NESSUNA DIFFERENZA
L’andamento della Pro Patria è simile sia in casa che in trasferta: i bustocchi hanno raccolto in media 1,07 punti a partita allo stadio “Carlo Speroni” ed un punto a partita lontano da Busto Arsizio. L’FCS fa invece leggermente meglio al Druso: 2,7 punti in media raccolti a Bolzano, 2,4 nel resto del Nord Italia.

ORGOGLIO DELLA PROVINCIA
Tra le società della provincia di Varese, la Pro Patria è il club che può vantare più partecipazioni alla massima divisione nazionale: sono 14 le apparizioni tra Divisione Nazionale e Serie A, mentre il Varese ne conta 7. La prima partecipazione in Divisione Nazionale risale alla stagione 1927/1928, mentre l’ultimo campionato di A giocato è stato quello della stagione 1955/1956. Miglior risultato l’ottavo posto del 1947/1948.

OCCHIALI
Tra le fila della Pro Patria ha militato Annibale Frossi, storico ex giocatore di Udinese ed Inter che ha vinto le Olimpiadi di Berlino nel 1936 con la selezione azzurra. Frossi è passato alla storia, oltre che per il suo talento, anche per un fatto curioso: affetto da una grave miopia, era solito giocare con gli occhiali.

TRE “STORICI” CAMPIONI DEL MONDO
La Pro Patria nella propria storia ha messo sotto contratto tre Campioni del Mondo tra campo e panchina: Mario Varglien, mediano fiumano che ha giocato a Busto Arsizio nel 1927/1928 prima di vincere la Coppa del Mondo 1934 e successivamente allenatore dei Tigrotti nel 1951/1952; Ernesto Vidal, ala sinistra, nato in Istria e trasferitosi in Sudamerica, dove venne naturalizzato uruguayano: titolare della Celeste che vinse il Mondiale brasiliano del 1950, non giocò nel famoso “Maracanazo” a causa di un infortunio; Giuseppe Meazza, storico attaccante italiano due volte Campione del Mondo che ha allenato i lombardi dal 1949 al 1951.

MEDIANA PROLIFICA
I centrocampisti della Pro Patria hanno segnato il 50% dei gol della squadra: 10 le reti messe a segno dal reparto centrale a disposizione di Luca Prina, contro le 9 collezionate dall’attacco e la sola dalla difesa.

Notizie correlate
Ti potrebbero interessare
Iacobucci: “Torno con piacere in una realtà che già era ottima e che ora lo è ancora di più”
Iacobucci: “Torno con piacere in una realtà che già era ottima e che ora lo è ancora di più”
Secondo l’estremo difensore, 31 enne, tornato in biancorosso dieci anni dopo e con un bagaglio d’esperienza importante con l’esperienza in serie A e quasi duecento gare in B per raggiungere qualsiasi obiettivo bisogna essere uniti, compatti e costanti nel lavoro quotidiano
D’Orazio: “Sono molto carico e fiero di essere qui. Sono grato a chi mi ha voluto fin da subito”
D’Orazio: “Sono molto carico e fiero di essere qui. Sono grato a chi mi ha voluto fin da subito”
Le dichiarazioni a caldo del 32enne difensore esterno sinistro che in biancorosso ritrova mister Lamberto Zauli con il quale ha condiviso l’esperienza a Teramo e Mirko Carretta, suo compagno nel Cosenza
Bentornato Alessandro Iacobucci
Bentornato Alessandro Iacobucci
Il portiere 31enne proviene dal Pescara: in serie B ha disputato complessivamente 194 gare con le maglie di Frosinone, Virtus Entella, Latina, Spezia e Siena. 7 presenze in A con il Parma 2018-2019. In biancorosso ha giocato nella stagione 2011-2012 con mister Stroppa collezionando 33 presenze in serie C1
Tommaso D’Orazio è un giocatore dell’FCS
Tommaso D’Orazio è un giocatore dell’FCS
Il 32enne difensore esterno di fascia sinistra di stazze e d’esperienza proviene da una stagione e mezza all’Ascoli. Complessivamente vanta 95 gare in B con un gol e 7 assist. 146 in C con 12 reti e 15 assist.
Newsletter
Resta aggiornato su cosa sta succedendo nel mondo biancorosso!
 
 
 
Abbonati
 
 
Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.