27.06.2019
A volte ritornano
F.C. Südtirol comunica che il nuovo responsabile tecnico della prima squadra è il Sig. Stefano Vecchi, già allenatore della formazione biancorossa nella stagione 2012/2013, quando – per la prima volta nella storia sportiva dello scrivente Club – conquistò la qualificazione ai playoff di C1, giocando la doppia sfida di semifinale contro il Carpi, poi promosso in B. 
Il 47enne allenatore bergamasco, che per quattro stagioni (quadriennio 2014-2018) ha fatto incetta di successi con la Primavera dell'Inter, guidando anche la prima squadra nerazzurra per 5 partite (4 in campionato e 1 in Europa League) nella stagione 2016/2017, ha firmato un contratto biennale, cioè sino al 30 giugno 2021.

Nato a Bergamo il 20 luglio 1971, ha iniziato la sua carriera di allenatore nell’US Mapello, nella stagione 2005/2006, vincendo il campionato di Promozione in Lombardia. Poi tre anni in serie D alla guida dell’US Colognese, società di Cologno al Serio, in provincia di Bergamo, ottenendo – nell’ordine – un 9°, un 5° ed un 3° posto. 
Successivamente è approdato alla SS Tritium 1908, portando la squadra di Trezzo sull’Adda, in provincia di Milano, sino in C1, grazie alla vittoria del campionato di serie D (stagione 2009/2010) e al primo posto conquistato nel girone A del campionato di C2 nella stagione immediatamente successiva (2010/2011), quando ha vinto anche la Supercoppa di Lega. 

Nel campionato di C1 2011/2012 mister Vecchi ha invece sfiorato l’impresa di salvare la Spal, malgrado gli otto punti di penalizzazione comminati alla formazione di Ferrara, che pur avendo totalizzato – sul campo - 42 punti ha dovuto disputare i playout, persi nella doppia sfida col Pavia.

Nella stagione 2012/2013, come già detto, la sua prima esperienza sulla panchina del Südtirol, che ha condotto ad un eccellente 4° posto in campionato e alla semifinale playoff contro il Carpi, poi promosso in serie B grazie al successo in finale contro il Lecce.

E proprio al Carpi, neo promosso in cadetteria, Vecchi è approdato nella stagione 2013/2014, guidando la squadra modenese per 29 partite nel campionato di serie B con uno score di 11 vittorie, 6 pareggi e 12 sconfitte.

A seguire lo straordinario quadriennio (2014-2018) alla guida della Primavera dell'Inter, vincendo due scudetti di categoria (2017 e 2018), due Tornei di Viareggio (2015 e 2018), una Coppa Italia di categoria (2016) e una Supercoppa di categoria (2017).

Nella stagione 2016/2017, ha guidato la prima squadra dell'Inter dall'1 al 7 novembre 2016 e dal 10 maggio all'1 giugno 2017, successivamente agli esoneri di Frank de Boer prima e Stefano Pioli poi. Cinque complessivamente le partite in cui Stefano Vecchi ha diretto dalla panchina Handanovic e compagni: una in Europa League (perdendo 2-1 contro il Southampton) e quattro in serie A (vittorie contro Crotone, Lazio e Udinese, sconfitta contro il Sassuolo).

Nella Primavera dell'Inter ha valorizzato talenti ora affermati ai massimi livelli quali – fra gli altri – Nicolò Zaniolo, Andrea Pinamonti, Federico Dimarco, Federico Bonazzoli, George Puscas, Xian Emmers e Jens Odgaar. 

Nella scorsa stagione una nuova esperienza in serie B, questa volta alla guida del Venezia, che ha guidato per sette partite ufficiali, di cui sei di campionato. 

Mister Stefano Vecchi si avvarrà di uno staff tecnico composto dall’allenatore in seconda, Aldo Monza, già 'vice' di Vecchi al Venezia, dal preparatore dei portieri, Pierluigi Brivio, già collaboratore di Vecchi nel triennio 2015-2018 alla Primavera dell'Inter, e dal preparatore atletico, Alberto Berselli, quest'ultimo riconfermato dalla passata stagione, al pari del Medico Sociale, Dr. Mario Endrizzi, del Capo Fisioterapisti, Paolo Cadamuro, del Responsabile Fisioterapia della prima squadra, Gabriele Vanzetta, e dello specialista nel recupero infortuni, Luca Franzoi.

Bentornato mister Vecchi e benvenuti ai nuovi collaboratori dello staff tecnico biancorosso!
Bentornato mister Stefano Vecchi!
Bentornato mister Stefano Vecchi!
Notizie correlate
Ti potrebbero interessare
Samb: una lunga storia, con gioie e dolori
Samb: una lunga storia, con gioie e dolori
I rossoblù di San Benedetto del Tronto vantano ventuno stagioni in B e quarantatre in C: una lunga tradizione in una piazza da sempre carica di grande passione
Polak, il corazziere di Liberec
Polak, il corazziere di Liberec
Jan Polak, con i suoi 30 anni e sei mesi, è il secondo giocatore più “anziano” della rosa biancorossa. Arrivato in estate all'FCS è diventato titolare inamovibile, con Vinetot, della difesa altoatesina
Biglietti ospiti: FC Südtirol - Sambenedettese (17.11.2019)
Biglietti ospiti: FC Südtirol - Sambenedettese (17.11.2019)
Modalità di acquisto ticket e informazioni utili per la tifoseria della squadra ospite
Il Südtirol espugna Padova ed è secondo in classifica
Il Südtirol espugna Padova ed è secondo in classifica
Il big match dell’ “Euganeo” finisce con il meritato successo dei biancoross, che grazie al gol-partita di Mazzocchi ad inizio ripresa agganciano i biancoscudati dietro la capolista Vicenza  
Newsletter
Info & News
 
 
 
Abbonati
 
 
Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.