21.10.2019
La società romagnola vanta un illustre passato: 13 stagioni in A e 32 in B
Tredici campionati di serie A, l’ultima volta nel 2014/2015, 32 in serie B (ultima volta nel 2017/2018) e 22 stagioni in terza divisione nazionale. La storia del Cesena, società fondata originariamente nel 1940, è prestigiosa. In maglia bianconera sono transitati giocatori e allenatori importanti. Dopo il fallimento, avvenuto nella stagione 2017-2018, il nuovo Cesena è ripartito dalla serie D con la denominazione Associazione Sportiva Dilettantistica Romagna Centro. 58 anni dopo l’ultima volta (stagione 1959-60) il ritorno tra i dilettanti per iniziare la risalita. Dopo alcune giornate difficili, il Cesena ha incasellato 15 risultati utili consecutivi che hanno permesso ai ragazzi di Giuseppe Angelini di tornare dopo un solo anno nel professionismo vincendo il girone F della serie D.

Nell’estate 2019 la nuova denominazione: Cesena F.C.  Quella bianconera è una società storica del calcio italiano: oltre ai 45 campionati tra A e B e i 22 in C ci sono le finali di Coppa Italia di serie, di cui una vinta nel 2003-2004. Vanta anche una partecipazione in Coppa Uefa nel 1976/1977, nella stagione culminata con la retrocessione in B. La prima promozione in Serie A per i romagnoli avvenne nel 1973 (allenatore Gigi Radice), a 28 anni dalla fondazione del club da parte del conte Alberto Rognoni nel 1940.
 
Tanti gli allenatori illustri passati da Cesena, tra questi: Bagnoli, Fabbri, Bolchi, Marchioro, Bigon, Lippi, Tardelli, Ferrario, Iachini, Castori, Bisoli, Giampaolo, Arrigoni, Beretta, Di Carlo eccetera. Tanti i giocatori prestigiosi che hanno vestito la casacca bianconera c’è l’austriaco Schachner negli anni ’80 e poi molti arrivati in azzurro: Orlandi, Danova, Piangerelli, Benedetti, Gabrieli, Rizzitelli, Bonini, Sebastiano Rossi, fino a Caldirola, Leali e Schelotto e un bomber di lungo corso come Dario Hubner (77 gol in bianconero, recordman del club).
Il Cesena è da sempre una fucina di talenti e anche nel passato più recente ha fatto spiccare il volo a molti calciatori, tra i quali: Nagatomo, Parolo, Stefano Sensi e Frank Kessie.  Antonio Conte, alla guida della Nazionale italiana all’Europeo 2016, ha fatto scorpacciata di giocatori con un passato cesenate: Pellé, Eder, Candreva, il già citato Parolo e Giaccherini. L’ultima partecipazione nella massima serie per i romagnoli risale al 2014-2015, poi la permanenza in B fino al fallimento ed ora la recente rinascita. 
Notizie correlate
Ti potrebbero interessare
Lega B: il calcio tuteli le proprie risorse
Lega B: il calcio tuteli le proprie risorse
Appello alla Figc affinché sia portavoce presso il Governo per intervenire in merito alla  possibilità, prevista dal decreto legislativo 36/2021, che la cosiddetta “mutualità”, cioè il contributo che la Serie A è tenuta a versare alle altre leghe e alla stessa Figc, esca  dal calcio a favore di altre federazioni
Incontro club-arbitri
Incontro club-arbitri
Nell’ambito degli eventi formativi istituzionali il direttore di gara Daniele Perenzoni della Sezione Aia di Rovereto ha incontrato all’FCS Center i giocatori e lo staff dell’FC Südtirol 
Date e orari dalla 10a alla 14a giornata
Date e orari dalla 10a alla 14a giornata
Biancorossi in campo di sabato con il Parma, a Ferrara con la Spal, al Druso con il Cagliari e a Bari per poi giocare di domenica il 27 novembre, a Bolzano quando arriverà l’Ascoli
Poluzzi: "C'è rammarico per il gol subito, il nostro è un percorso lungo"
Poluzzi: "C'è rammarico per il gol subito, il nostro è un percorso lungo"
La parole dell'estremo difensore biancorosso dopo il pareggio casalingo con il Cosenza
Newsletter
Resta aggiornato su cosa sta succedendo nel mondo biancorosso!
 
 
 
Abbonati