23.11.2021
Evento Randstad-FC Südtirol riservato alle imprese per rispondere alla domanda: “Cosa sta realmente cambiando?”
Nell’ambito di una sempre più radicata partnership, FC Südtirol e Randstad hanno organizzato nel pomeriggio di oggi a Bolzano, presso la sala congressi del Four Points by Sheraton un evento congiunto riservato alle imprese del territorio per rispondere alla domanda: “Cosa sta realmente cambiando?” Un confronto tra campo e azienda per imparare dal passato, allenarsi nel presente e scendere in campo pronti per le sfide del futuro. Dopo i saluti e l’introduzione di Carlo Benuzzi (Area Manager Randstad) e di Carlo Costa (Vicepresidente dell’FC Südtirol), Jack Sintini, Josefa Idem e Ivan Javorcic hanno parlato di performance, pressione, diversità, tempi di gestione delle urgenze, raccontando esperienze e visioni personali, oltre che significative “case history”.

“Cosa sta realmente cambiando?”. La domanda di stretta attualità è l’esaustivo titolo del confronto tra tre grandi personaggi del mondo sportivo chiamati a trasmettere le esperienze del “campo” agli imprenditori del territorio in un confronto dedicato, ricco di contenuti, che ha richiamato un numero considerevole di partecipanti all’evento promosso in sinergia da Randstad, multinazionale che si occupa di ricerca, selezione e formazione di risorse umane ed è leader mondiale nei servizi dedicati alle risorse umane e FC Südtirol nell’ambito di una forte e collaudata partnership.

Un confronto tra campo e azienda per imparare dal passato, allenarsi nel presente e scendere in campo pronti per le sfide del futuro. Jack Sintini, campione di volley con un vissuto importante alle spalle, ora Head of Randstad Sport, Josefa Idem, germanica naturalizzata italiana, pluricampionessa olimpica e mondiale di canoa, ministro dello sport pari opportunità e politiche giovanili nel governo Letta, psicologa e formatrice e il mister dell’FC Südtirol Ivan Javorcic, con la sua ricca storia di sport e di vita, hanno parlato di performance, pressione, diversità, tempi di gestione delle emergenze e della capacità e della forza di fare squadra per affrontare le sfide del presente e del futuro.

Hanno parlato di leadership in campo e nel lavoro, di come ottimizzare la gestione del gruppo. Un team, per essere in grado di affrontare i cambiamenti e per avere successo deve partire dallo sviluppo personale e professionale delle persone che lo compongono. Ognuno deve essere consapevole delle proprie capacità per poterle sviluppare e metterle al servizio della squadra, così come ogni leader deve saperle riconoscere e valorizzare al meglio.  La metafora dello sport team applicata all’impresa: gioco di squadra, responsabilità, leadership, obiettivi, problem solving. Concetti sportivi che fanno parte delle dinamiche aziendali e sono indispensabili per aiutare le persone a migliorare le proprie potenzialità.

Josefa Idem ha sottolineato, tra l’altro, l’efficacia di motivare le persone come se fossero parte di una squadra, ribadendo che quando si è consapevoli delle proprie capacità e aumenta l’autostima si può puntare a migliorare i rispettivi limiti. Lo sport insegna a prendersi delle responsabilità e a mettersi in discussione e un allenamento mentale aiuta a prendere coscienza della strada giusta. Sintini ha ricordato che per guarire dal terribile male che lo ha colpito ha messo in campo tutto quello che lo sport gli ha insegnato, dalla tenacia al gioco di squadra fatto di medici e infermieri. Mister Javorcic ha sottolineato che non bisogna mai arrendersi e bisogna sempre mettere la squadra al primo posto. Si è parlato di leadership, della capacità di assumersi delle responsabilità con la consapevolezza delle proprie capacità e propri limiti, di come gestire le emozioni, soprattutto di fronte alle criticità, oltre che della valorizzazione delle diversità e della gestione delle emergenze. 

 
 
Notizie correlate
Ti potrebbero interessare
“Rudbeckia Amarillo Gold” brilla insieme all’FCS
“Rudbeckia Amarillo Gold” brilla insieme all’FCS
La squadra biancorossa è testimonial della splendida pianta dell’anno 2022 dell’Associazione Floricoltori altoatesini: è stata scelta da una giuria di esperti e messa in bella mostra sia allo Stadio Druso in occasione della gara con il Modena, sia presso l’FCS Center
CeleBration nello splendore di Castel Freudenstein
CeleBration nello splendore di Castel Freudenstein
La cerimonia per festeggiare l’approdo in serie B si è svolta nella suggestiva cornice del maniero di Appiano alla presenza dei rappresentanti delle istituzioni, partner, sponsor, collaboratori, membri del “Club 100”, tutti stretti attorno alla società e ai protagonisti sul campo della memorabile impresa
Il 26 maggio l’assemblea dell’Fcd Alto Adige
Il 26 maggio l’assemblea dell’Fcd Alto Adige
Tutti i soci sono convocati per l’assemblea generale che si terrà giovedì 26 maggio 2022 in seconda convocazione alle ore 18.30 presso l’FCS Center di Appiano-Maso Ronco
FC Südtirol e Racines Turismo, una preziosa partnership
FC Südtirol e Racines Turismo, una preziosa partnership
Sottoscritto l’accordo di reciproca, fattiva collaborazione tra il club biancorosso e la società di promozione turistica del Comune dalle tre valli (Racines, Ridanna, Va di Giovo).
Il ritiro estivo avrà luogo quest’anno dal 10 al 22 luglio presso il collaudato quartier generale dell’Hotel Schneeberg con gli allenamenti previsti sul campo di Stanghe
Newsletter
Resta aggiornato su cosa sta succedendo nel mondo biancorosso!
 
 
 
Abbonati
 
 
Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.