17.11.2020
Il problema all'impianto di illuminazione determina la sconfitta a tavolino dei padroni di casa
Il Giudice Sportivo Not. Pasquale Marino, assistito da Irene Papi e dal Rappresentante dell'A.I.A. Sig. Roberto Calabassi, nelle sedute del 16 e 17 Novembre 2020 ha adottato le deliberazioni che di seguito integralmente si riportano:

"Gara Imolese - FC Südtirol del 15 Novembre 2020 Il Giudice Sportivo, letti gli atti ufficiali OSSERVA - che la gara in oggetto non si è disputata a causa del malfunzionamento dell’impianto di illuminazione dopo che l’arbitro, ha atteso, come da regolamento, 45 minuti dalle ore 17:30 orario programmato per l’inizio della gara; - che, sussiste l’obbligo della società ospitante di creare tutte le condizioni richieste dai regolamenti per garantire il regolare inizio e svolgimento della gara; - che, dagli atti ufficiali, emerge chiaramente la responsabilità della società Imolese in ordine al mancato svolgimento della gara; TUTTO CIO' CONSIDERATO DELIBERA - di comminare alla società Imolese, ai sensi del comma 1 dell’art 10 C.G.S., la sanzione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0 -3 a favore della società ospitata”.

Notizie correlate
Ti potrebbero interessare
Davi: “Continuo a coltivare il sogno che avevo quando ero ragazzino”
Davi: “Continuo a coltivare il sogno che avevo quando ero ragazzino”
Le dichiarazioni del difensore biancorosso cresciuto in casa dopo il rinnovo del contratto
Davi prolunga l’accordo fino al 2025
Davi prolunga l’accordo fino al 2025
Il 22enne difensore-esterno basso mancino cresciuto nelle giovanili biancorosse ha sottoscritto un nuovo contratto con il club biancorosso con scadenza fissata tra tre anni
Iacobucci: “Torno con piacere in una realtà che già era ottima e che ora lo è ancora di più”
Iacobucci: “Torno con piacere in una realtà che già era ottima e che ora lo è ancora di più”
Secondo l’estremo difensore, 31 enne, tornato in biancorosso dieci anni dopo e con un bagaglio d’esperienza importante con l’esperienza in serie A e quasi duecento gare in B per raggiungere qualsiasi obiettivo bisogna essere uniti, compatti e costanti nel lavoro quotidiano
D’Orazio: “Sono molto carico e fiero di essere qui. Sono grato a chi mi ha voluto fin da subito”
D’Orazio: “Sono molto carico e fiero di essere qui. Sono grato a chi mi ha voluto fin da subito”
Le dichiarazioni a caldo del 32enne difensore esterno sinistro che in biancorosso ritrova mister Lamberto Zauli con il quale ha condiviso l’esperienza a Teramo e Mirko Carretta, suo compagno nel Cosenza
Newsletter
Resta aggiornato su cosa sta succedendo nel mondo biancorosso!
 
 
 
Abbonati
 
 
Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.