27.08.2021
Debutto in casa per i biancorossi
Ciak, si gira! Scatta sabato 28 agosto il campionato di Serie C 2021-2022 per l’FC Südtirol impegnato in casa nella prima giornata del girone d’andata del raggruppamento A. I biancorossi di mister Ivan Javorcic attendono la visita della Virtus Vecomp Verona sul terreno dello Stadio “Druso” di viale Trieste. Calcio d’inizio alle ore 17.30, con accesso al pubblico, esclusivamente con il Green Pass, nella percentuale consentita dalle normative e nel rispetto del vigente protocollo.

Per i biancorossi si tratta della seconda uscita ufficiale nella corrente stagione, dopo la gara secca valevole per il turno preliminare di Coppa Italia Lega Serie A disputata al “Renato Curi” contro il Perugia (impostosi di stretta misura: 1-0). Nel turno inaugurale mister Ivan Javorcic non potrà disporre dei difensori Marco Curto e Filippo De Col, fermati ai box dalle rispettive squalifiche, residuo della scorsa stagione agonistica. Stop per la stessa ragione anche per Leandro Greco, ora “vice” allenatore biancorosso.

La Virtus Vecomp Verona, guidata dal 1982 da Gigi Fresco, presidente-allenatore di lungo corso, è stata una delle squadre rivelazione dello scorso campionato: 11esimo posto finale, prima volta nei playoff con il primo turno della fase a gironi superato espugnando Trieste (1-0) per poi pareggiare 1-1 in casa della Feralpisalò, promossa per la miglior posizione in classifica in regular season. Questo nella stagione che ha fatto segnare il record di punti in serie C da parte dell’FC Südtirol: 75 e terzo posto alle spalle di Perugia e Padova (79) per poi disputare i playoff nazionali, caratterizzati dal successo nella doppia sfida con la Pro Vercelli e dallo stop con l’Avellino nei quarti di finale.
I rossoblù veronesi sono reduci dall’impegno in Coppa Italia Lega Pro. Sabato scorso, nel primo turno eliminatorio in gara unica, hanno ospitato al “Gavagnin-Nocini” la Giana Erminio perdendo 6-7 dopo i calci di rigore (2-2 al 120’).  

GLI AVVERSARI
La storia in breve: la Virtus Vecomp Verona, diventata la seconda squadra professionistica della città scaligera, rappresenta il quartiere di Borgo Venezia. Fondata nel 1921, vanta quale miglior risultato quattro partecipazioni consecutive alla terza serie italiana. Quella in corso è la quarta stagione di fila dei rossoblù in serie C e arriva dopo il risultato migliore in assoluto (11esimo posto in campionato e secondo turno dei playoff di girone). Nel 2000 sale in Eccellenza, nel 2006 raggiunge la D. Salvezza l’anno dopo e poi un posto a centro gruppo. Nel 2012-2013 vince i play-off e viene ripescata in Lega Pro Seconda Divisione. Torna in D a fine stagione e vi resta fino al 2018. Al terzo anno consecutivo al campionato in D arriva la prima, storica, promozione in C. 19esimo posto finale, playout contro il Rimini, andata 1-0 in favore della formazione rossoblù, sconfitta al ritorno per 2-0 e conseguente retrocessione. Il 12 luglio 2019 il ripescaggio in Serie C. 12esimo posto nel campionato dopo 27 turni, cioè allo stop per il lockdown. Lo scorso anno la migliore stagione in assoluto.
Allenatore: la Virtus Verona si caratterizza per una grande continuità gestionale: è presieduta e allenata da Luigi “Gigi” Fresco, che esercita ambedue le funzioni da oltre tre decenni, esattamente dal 1982. Pure il suo predecessore, Sinibaldo Nocini, ebbe grande longevità in carica, essendo rimasto alla presidenza del club per 20 anni (1961-1981)
Un mercato “giovane”: 11 i nuovi acquisti tra prestiti ed acquisizioni a titolo definitivo: il portiere Michele Bragantini, 2001, svincolatosi dal Chievo; i difensori Luca Munaretti, 2002  in prestito dalla Cremonese, Francesco Mazzolo, 2002 in prestito dall'Udinese, Carlo Faedo 1999 dalla Belfiorese, Davide Zugaro, 2000 dall’Inter, Stefano Cella, 2001, in prestito dalla Cremonese e Antonio Metlika, 2001 dall'Ambrosiana. A centrocampo l'ex primavera del Vicenza Simone Tronchin (2002) e Filippo Vesentini, 2002 svincolatosi del Chievo. In avanti le acquisizioni di Andrea Carlevaris (2000) e Mattia De Rigo (2001) accanto ai due esperti riconfermati Rachid Arma e Domenico Danti.
La prima è al “Druso” con la Virtus Verona
EX DI TURNO
Sono due, entrambi in maglia biancorossa: l’attaccante Raphael Odogwu e il difensore centrale Marco Curto. Hanno giocato con la casacca rossoblù nella stagione 2019-2020. Il primo ha iniziato la carriera proprio nella società di Borgo Venezia.

I PRECEDENTI
Sono cinque i precedenti. Due risalgono alla stagione 2018-2019: nel girone d’andata, il 30 settembre 2018 successo interno dei veronesi per 3-2 (1-0 Momentè al 14’, 1-1 Mazzocchi al 42’, 2-1 Manarin al 58’, 2-2 De Cenco all’84’, 3-2 Speri all’87’), nel ritorno, in viale Trieste, il 26 gennaio 2019 finì 1-1 (4’ Ferrara 0-1, 17’ Romero 1-1). Nello scorso campionato andò in scena solo la gara d’andata il 27 ottobre al Druso con il successo per 1-0 dell’FCS (Petrella al 40’).
Nel girone d’andata del campionato 2019-2020, il 19 dicembre, al “Gavagnin-Nocini” finì 2-2: 0:1 5’ pt Beccaro (FCS), 1:1 19’ pt Pittarello (VVR), 1:2 17’ st Danti (VVR), 2:2 29’ st Magnaghi (FCS).
Nel girone di ritorno, l’11 aprile 2021, al “Druso”, l’FCS si impose per 2-0. Un gol per tempo: al 25’ Rover, al 33’ della ripresa il raddoppio di Fischnaller

L’ARBITRO
A dirigere la sfida del “Druso” è stato designato Gianluca Grasso della sezione di Ariano Irpino, coadiuvato dagli assistenti Matteo Taverna di Bergamo e Manuel Marchese di Pavia, quarto ufficiale Roberto Lovison di Padova. Il direttore di gara è alla sua seconda stagione alla Can/C: nella scorsa stagione ha diretto 9 gare di campionato, tra cui Ravenna-Virtus Verona 2-0 (10 ottobre 2020).

BIGLIETTI
I biglietti per la partita possono essere acquistati online al seguente link: diyticket.it
Oppure, il giorno della gara, alla cassa presso lo stadio Druso.

LA PARTITA IN DIRETTA
Diretta televisiva pay-per-view su ElevenSports, diretta live- ticker sul sito www.fc-suedtirol.com; collegamenti radio in diretta sulle frequenze di Radio Dolomiti e di Radio NBC Rete Regione.

Notizie correlate
Ti potrebbero interessare
Supercoppa al Modena, l’FCS festeggia in piazza
Supercoppa al Modena, l’FCS festeggia in piazza
Nella terza e decisiva gara del triangolare tra le tre vincitrici dei gironi di Serie C 2021-2022,l’FC Südtirol ospita gli emiliani, che la spuntano per 2-0 e si aggiudicano il trofeo. Dopo la partita la festa biancorossa in Piazza Walther per la storica e memorabile promozione in serie B.
Supercoppa in palio al “Druso”
Supercoppa in palio al “Druso”
Nella terza e decisiva gara del minitorneo tra le tre vincitrici dei gironi di Serie C 2021-2022 i biancorossi ospitano il Modena dell’ex Tesser (sabato 14 maggio alle ore 16.00). Dopo il successo a Bari (2-1) e il pareggio 3-3 tra Modena e Bari, alla squadra di Javorcic basterebbe il pareggio per aggiudicarsi il trofeo. Dopo la partita ci sarà la festa in Piazza Walther
Sabato, dopo la partita, tutti in Piazza Walther per la grande festa
Sabato, dopo la partita, tutti in Piazza Walther per la grande festa
Sabato 14 maggio, dopo la decisiva partita di Supercoppa di serie C, in programma allo Stadio Druso con il Modena si svolgerà la grande festa in Piazza Walther a Bolzano
Capitan Fink: MISS10NE compiuta
Capitan Fink: MISS10NE compiuta
Dopo 16 anni consecutivi di onorata carriera con la maglia biancorossa dell’FC Südtirol, con il secondo record di presenze di tutti i tempi (331 gare giocate), il capitano Hannes Fink annuncia il ritiro dal calcio giocato. Resterà in società con un ruolo che sarà definito nelle prossime settimane
Newsletter
Resta aggiornato su cosa sta succedendo nel mondo biancorosso!
 
 
 
Abbonati
 
 
Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.