23.10.2020
I biancorossi a caccia della terza vittoria consecutiva
Settima giornata del girone d’andata della serie C girone B con l’FC Südtirol impegnato nella quarta trasferta. I biancorossi si recano sul terreno di una squadra dal grande blasone, il Padova. Si gioca allo stadio “Euganeo”, domenica 25 ottobre, con calcio d’inizio alle ore 17.30. La squadra di Stefano Vecchi, in testa alla classifica con 14 punti, si reca in visita ai biancoscudati, attardati di tre punti e reduci dall’ampio successo esterno conseguito a spese dell’Arezzo (5-0). Nelle prime sei giornate di campionato, i biancoscudati patavini hanno colto 3 vittorie e 2 pareggi, rimediando una sconfitta. Nell’ordine: 0-1 in casa con l’Imolese, 1-1 a Fano, 3-1 con il Mantova, successo 1-0 sul campo della Fermana, 1-1 con il Legnago e vittoria esterna per 5-0 ad Arezzo. Il ruolino dell’FC Südtirol recita invece: 4 vittorie e 2 pareggi, nell’ordine i successi a Ravenna (2-1 in campo, trasformato in 3-0 a tavolino) e con la Fermana (3-0) a Salò, i pareggi in casa del Matelica e con il Gubbio (entrambi per 1-1) prima dei successi in casa della Feralpisalò (1-0) e nell’ultima gara sul terreno di casa provvisorio di Salò contro il Carpi (3-0). I biancorossi sono l’unica squadra imbattuta del girone B.

IN CAMPO
In casa biancorossa assenti Polak, Fischnaller e Odogwu, infortunati.

GLI AVVERSARI
La Storia - Quella biancoscudata è società dal nobile blasone: 26 campionati nella massima serie nazionale, ultimo nel 1995/’96, 39 stagioni in B, 30 in terza divisione, 5 in quarta serie. Tanti allenatori, tanti giocatori illustri. Una lista lunghissima di personaggi famosi dell’Italcalcio. A seguito dell’esclusione del Calcio Padova dai campionati nazionali, il 24 luglio 2014 viene iscritta al girone C della Serie D la nuova Società Sportiva Dilettantistica Biancoscudati Padova, nata per dare continuità sportiva alla storica società cittadina. Sotto la guida tecnica di Carmine Parlato, il 19 aprile 2015, in virtù del successo 2-1 sul campo del Legnago, la squadra raggiunge la matematica promozione in Lega Pro. Chiude il campionato a 85 punti e 27 vittorie andando a battere il record precedente di successi (21 vittorie nella stagione 1947-1948). Il 6 luglio 2015, al ritorno tra i professionisti, la società assume nuovamente la denominazione “Calcio Padova. Parlato viene avvicendato in panchina da Giuseppe Pillon, che porta la squadra al quinto posto finale (2016), poi un 4. posto e sconfitta nel primo turno dei playoff (2017), quindi il primo posto in C girone B nel 2018 con l’ascesa in B (18esimo posto e retrocessione in C con in panchina prima il mister della promozione Pierpaolo Bisoli, poi Claudio Foscarini, il ritorno di Bisoli e il finale affidato a Matteo Centurioni. Lo scorso anno la squadra della città di Sant’Antonio è stata affidata alla guida di Salvatore Sullo poi rilevato da Andrea Mandorlini (5 posto e sconfitta agli ottavi dei play-off), attuale timoniere.
L’allenatore –- Andrea Mandorlini., 60 anni, già calciatore (difensore) di Torino, Atalanta, Ascoli, Inter e Udinese, da allenatore vanta una lunga carriera con sei stagioni in A sulle panchine di Genoa, Verona, Siena e Atalanta e 8 in serie B con Cremonese, Verona, Sassuolo e Atalanta.
Giocatore più rappresentativo – Emil Hallfredsson, 36enne centrocampista islandese, vanta una lunga carriera professionistica in Italia e all’esterno. Nel nostro Paese ha disputato dieci campionati di serie A con le casacche di Reggina, Hellas Verona e Udinese.
Il mercato - Tra gli acquisti più importanti quelli della punta Jefferson (ex Monopoli) del trequartista Jelenic (ex Carpi), del difensore centrale Gasbarro (ex Livorno) e di due svincolati: il centrale Della Latta e la punta centrale Paponi. Tra le partenze da segnalare quella del portiere Minelli, del terzino Frascatore (alla Ternana), della punta centrale Moro (Spal), de terzino Baraye (Salernitana) e del difensore centrale Cherubin (Luparense).
Il cammino in campionato – Nelle prime sei giornate di campionato, i biancoscudati patavini hanno colto 3 vittorie e 2 pareggi, rimediando una sconfitta. Nell’ordine: 0-1 in casa con l’Imolese, 1-1 a Fano, 3-1 con il Mantova, successo 1-0 sul campo della Fermana, 1-1 con il Legnago e vittoria esterna per 5-0 ad Arezzo. I marcatori più prolifici: 3 reti a testa per Ronaldo e Della Latta, 2 per Bifulco.

I PRECEDENTI
Sette i precedenti. Nella stagione 2015/2016 (serie C girone A) successo 0-2 dell’FCS all’andata in trasferta grazie alla doppietta di Piergiuseppe Maritato (14’ e 25’) e 0-0 nel match di ritorno al “Druso”. Nel campionato 2016/2017 (serie C girone B), all’andata all’Euganeo si imposero per 2-0 i padroni di casa (33’ Emerson, 62’ Altinier) e nel ritorno si impose l’FCS: 1-0, gol-partita di Ettore Gliozzi al 31’. Nel 2017/2018 (C, girone B), all’andata Padova-FCS 3-1, con vantaggio ospite di Emmanuel Gyasi al 12’, poi la doppietta di Alessandro Capello (43’ e 49’) e il gol di Sergio Contessa all’87’. 1-1 nel ritorno a Bolzano: vantaggio dei padroni di casa formato al 16’ da Rocco Costantino e pareggio al 70’ di Marco Guidone. Nello scorso campionato si disputò solo la gara d’andata all’ “Euganeo”: successo dell’undici di mister Vecchi per 1-0 grazie al gol-partita messo a segno da Mazzocchi al 5’ della ripresa.

L’ARBITRO
A dirigere la sfida è stato chiamato il Signor Luca Zufferli della sezione di Udine, (alla Can C dal 2016 e alla terza direzione stagionale, seconda nel girone B dopo Arezzo-Perugia 0-1 del 5 ottobre scorso) coadiuvato dai Signori Amedeo Fine di Battipaglia e Fabio Catani di Fermo, quarto ufficiale il Signor Filippo Giaccaglia di Jesi.

 

Notizie correlate
Ti potrebbero interessare
Fabian Tait negativo al tampone
Fabian Tait negativo al tampone
Il centrocampista si aggregherà al gruppo.
Il Perugia al “Druso”, un altro big match
Il Perugia al “Druso”, un altro big match
Nella tredicesima giornata del girone d’andata, i biancorossi di mister Vecchi affrontano domenica alle 15.00 allo stadio “Druso” il sesto impegno casalingo in campionato contro i “Grifoni”
Il bollettino medico (25.11.2020)
Il bollettino medico (25.11.2020)
Notizie confortanti dall’infermeria biancorossa.
Modena - FC Südtirol: adesso in diretta!
Modena - FC Südtirol: adesso in diretta!
La 12^ giornata in 'Stream' - calcio d'inizio alle ore 15.
Newsletter
Resta aggiornato su cosa sta succedendo nel mondo biancorosso!
 
 
 
Abbonati
 
 
Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.