05.11.2020
L’ intervista con la redazione dell’ FCS News
Giovane, ma deciso. Tenace e mai domo. Non fa parte sicuramente della gamma dei calciatori dai piedi vellutati e dalla classe sopraffina, ma occupa di diritto un posto significativo tra coloro che hanno come doti principali: grinta, costanza, attaccamento alla maglia.

Il giovane guerriero dell’F.C. Südtirol risponde al nome di Nermin Karić, ventunenne centrocampista svedese di origini bosniache. Si è legato al club biancorosso con un accordo triennale, ovvero sino al 30 giugno 2023. Karić ha militato in forza all’Avellino, in serie C girone C, nella scorsa stagione e, alle spalle, ha già alcune esperienze significative. Alla società irpina era arrivato dopo l’esperienza con la Primavera del Genoa con, in dote, quattro presenze nella nazionale svedese.

E’ uno di quei giocatori che sa trovare soluzioni pragmatiche, che sa essere aggressivo il giusto. Lo stile è più o meno quello del “Ringhio Gattuso” giocatore. E lo si è capito chiaramente fin dal suo arrivo in biancorosso quando, nel presentarsi, non ha esitato a dire:
“Le mie caratteristiche? Sono un cagnaccio in mezzo al campo, uno che non molla mai, che da tutto quello che ha, che lotta su ogni pallone. Magari non sono stilisticamente impeccabile, ma sono uno al quale la grinta non manca di certo”.

Nato a Norrköpings Matteus in Svezia, il 23 luglio 1999, Nermin Karić è un centrocampista di piede destro, prezioso jolly in mezzo al campo, infatti può essere impiegato sia come centrocampista centrale, sia come centrocampista di destra o di sinistra.

Nato all’estremo Nord dell’Europa, nel cuore della Penisola scandinava, origini bosniache. Al calcio ha cominciato a giocare proprio lassù, in Svezia.

Ci racconti la tua storia calcistica, invece?
“Sono cresciuto nel settore giovanile dell’IF Sylvia, club della terza divisione svedese e nel 2016 ho giocato con la under 21 dell’Allsvenskan Slutspelet e dell’Allsvenskan Norra. Il 6 febbraio del 2017, sono arrivato in Italia al Genoa. A 17 anni ho indossato la casacca della Primavera del Grifone anche nella successiva annata 2018-2019, cercando di fare sempre del mio meglio, mettendosi in luce anche al Torneo di Viareggio. 65 presenze nelle varie competizioni in due stagioni, con 6 reti”

Lo scorso anno il tuo primo campionato tra i professionisti, ad Avellino, piazza esigente, quale esperienza hai vissuto?
“Vero la fine di agosto del 2019 sono passato dal Genoa all’Avellino. Con la casacca biancoverde degli irpini, nel campionato di serie C girone C 2019-2020 ho collezionato 13 presenze, mettendo a segno una rete, quella del 2-0 nella gara casalinga contro il Teramo, nel match dell’esordio, 4’ dopo essere subentrato a Illanes, al 70’, il 7 settembre 2019. Due gare in Coppa Italia Serie C. Nel finale della scorsa stagione ho ottenuto il nulla osta per allenarmi e disputare partite amichevoli con la squadra svedese dell’Helsingborgs IF”.

In estate c’è stata la chiamata dell’FCS, con quali obiettivi sei arrivato in biancorosso?
“Sono arrivo all’FC Südtirol con una forte emozione e con grande determinazione. Sono qui per fare bene, per aiutare la squadra e per andare alla ricerca del risultato, che è la cosa che conta di più. Mi piace questa società perché ci sono ambizioni da coltivare, un progetto da sviluppare facendo squadra nel vero senso del termine, in un contesto ideale. Il mister, lo staff, il gruppo eccetera … siamo tutti in sintonia per fare del nostro meglio attraverso il lavoro e la dedizione. Personalmente, come detto, non sono sicuramente il più bravo tecnicamente, ma dal punto di vista del carattere e della grinta voglio essere sempre tra i primi”.

Nermin Karić vanta 4 presenze con la maglia della nazionale Under 19 della Svezia. Lo ha fatto esordire a poco più di 18 anni il c.t. Tomas Tresson l’8 novembre 2017 contro la Polonia. Ha disputato tre gare di qualificazione agli Europei Under 19 nel 2018, rispettivamente contro Ucraina, Romania e Serbia.

Com’è stata questa esperienza?
“Giocare in nazionale, con la casacca del Paese in cui sei nato è sempre una grandissima emozione e un grande privilegio, ci arrivi attraverso la selezione”.

Nermin Karic, il giovane guerriero
Notizie correlate
Ti potrebbero interessare
FCS-Benevento, dirige il Signor Meraviglia
FCS-Benevento, dirige il Signor Meraviglia
Designato l’arbitro della partita di domenica prossima - ottava giornata della Serie B – in programma allo Stadio Druso tra i biancorossi e i campani. Calcio d’inizio alle ore 16.15
Biglietti FC Südtirol-Benevento
Biglietti FC Südtirol-Benevento
La prevendita per la gara di domenica 9 ottobre alle ore 16.15 allo Stadio Druso di Bolzano
Highlights: Palermo - FC Südtirol 0-1
Highlights: Palermo - FC Südtirol 0-1
Le azioni salienti della settima giornata di Serie B
Odogwu: "Devo essere sincero, al gol ho provato una grandissima emozione"
Odogwu: "Devo essere sincero, al gol ho provato una grandissima emozione"
L'autore del gol-vittoria commenta così la gara al "Barbera" di Palermo
Newsletter
Resta aggiornato su cosa sta succedendo nel mondo biancorosso!
 
 
 
Abbonati