14.11.2019
I rossoblù di San Benedetto del Tronto vantano 21 stagioni in B e 43 in C
La Sambenedettese nasce nel 1923 dall’unione delle 3 squadre locali: Fortitudo, Serenissima e la Forza e Coraggio. La squadra marchigiana di San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno) vanta 21 partecipazioni in Serie B, 43 in Serie C e una Coppa Italia di Serie C, vinta nel 1991-92, contro il Siena, con al timone Giorgio Rumignani

Una storia, quella dei rossoblù, fatta di alcune cadute e altrettante risalite. Nel 1994-95 la “Samb” viene retrocessa nel campionato di Eccellenza a causa della disastrata situazione del bilancio. A seguito della dichiarazione di fallimento della Sambenedettese S.p.A. si forma l'A.S. Sambenedettese Calcio, con presidente Raniero Iacoponi che ne acquisisce il titolo sportivo. Nel corso del campionato 1996/’97, la società cambia denominazione in Sambenedettese Calcio S.r.l. 

I rossoblù hanno vissuto, però, anche momenti di maggior gloria, partecipando per 21 volte alla Serie B, la prima volta nel 1956-57, con Bruno Biagini, fautore della storica promozione. L’ultima partecipazione al campionato cadetto risale alla stagione 1988/’89, poi tanta Serie C, con una Coppa Italia vinta nel 1991/’92 e i tormentati anni 2000 che hanno costretto la Samb a ripartire nuovamente dall’Eccellenza e a compiere una lenta risalita. Con Palladini in panchina, nel 2016, vince la Serie D e torna nel professionismo.

Altri allenatori da ricordare sono Davide Ballardini, Eziolino Capuano, Stefano Colantuono, quest’ultimo anche calciatore della Samb e, da quest’anno l’ex giocatore juventino Paolo Montero. Tra le fila rossoblù hanno militato giocatori come Franco Colomba, Francesco Guidolin, Walter Zenga, Antonio Chimenti e Gigi Cagni che detiene tuttora il record di presenze in Serie B, 483, di cui 229 con la maglia della Samb. Senza dimenticare le due stagioni di Carlo Odorizzi, il trentino della Valle di Non, già al timone dell’FCS (con Fabio Sala nel 2004/2005, dopo il periodo di Claudio Terzulli), che in rossoblù militò due stagioni (dal ’76 al ’78: 78 gare, 5 reti), sfiorando la promozione in A nel 1977/’78, prima di passare al Genoa

 In epoche più recenti si sono distinti in maglia rossoblù anche Luca Cigarini, Mariano Bogliacino, Michele Canini, Julio Cesar Leon, Andrea Consigli, Danilo Soddimo e una delle bandiere biancorosse, Michael Cia, girato alla Samb dall’Atalanta nella stagione 2007/2008 (20 presenze, 5 reti). La squadra gioca sul terreno dello stadio “Riviera delle Palme” (13.720 posti).
Notizie correlate
Ti potrebbero interessare
FCS-Ternana, dirige il Signor Marcenaro
FCS-Ternana, dirige il Signor Marcenaro
Designato l’arbitro della partita di domenica prossima – diciassettesima e terzultima giornata d’andata - in programma allo Stadio Druso di Bolzano con calcio d’inizio alle ore 15.00
Masiello: "Un passaggio di crescita"
Masiello: "Un passaggio di crescita"
L'esperto difensore biancorosso ha analizzato la sconfitta per 2 a 0 contro il Genoa
Bisoli: "Siamo andati in svantaggio nel nostro momento migliore"
Bisoli: "Siamo andati in svantaggio nel nostro momento migliore"
Il commento del tecnico dopo la sconfitta per 2 a 0 di Genova
Il Genoa frena i biancorossi
Il Genoa frena i biancorossi
Nella 16° giornata d’andata – turno infrasettimanale – l’FC Südtirol esce battuto 2-0 da Genova
Newsletter
Resta aggiornato su cosa sta succedendo nel mondo biancorosso!
 
 
 
Abbonati