05.03.2021
Intervista con il responsabile della scuola calcio
La Scuola Calcio biancorossa è andata avanti e sta procedendo nonostante le problematiche del momento. Daniel Ochner, responsabile del settore ci illustra quali sono state le modalità operative individuate e messe in atto per consentire ai giovani calciatori di lavorare da casa e di state uniti, seppur a distanza.

 “Da novembre - sottolinea Ochner - abbiamo pubblicato nei gruppi delle varie annate della Scuola Calcio biancorossa alcune indicazioni tecniche, in modo particolare dei video in cui il mister proponeva degli esercizi tecnici di vario tipo. Questa è stata la prima cosa che abbiamo pensato di fare per i ragazzi che, poi, sono stati chiamati a restituirci i loro filmati con le immagini degli esercizi fatti a casa, in giardino, in garage, insomma in un posto in cui in quel momento si poteva fare”.

Quali sono stati i feedback?

“E’ stato molto carino, oltre che funzionale. I genitori hanno apprezzato molto questo sistema e i ragazzi hanno risposto con grande entusiasmo e partecipazione. Questo per quanto riguarda la prima parte, quando abbiamo dovuto fermarci. I filmati li abbiamo inviati con una cadenza settimanale, mantenendo vivo e costante il contatto, seppur a distanza”.

I contenuti?

“I più variegati: esercizi di tecnica individuale, palleggi, piccoli challenge, micro percorsi eccetera. E’ stato molto bello vedere i ragazzi lavorare individualmente con passione ed entusiasmo nei relativi ambiti per continuare a coltivare la passione attivamente”.
Scuola Calcio in attività, anche a distanza
I tecnici come si sono confrontati?
"In un secondo momento ci siamo confrontati tra noi per fare il punto della situazione, per valutare i contenuti del lavoro che stavamo portando avanti con i ragazzi, per condividere i feedback e capire in che modo incrementare il lavoro a distanza. Uno scambio di idee per affrontare in modo attivo e propositivo la situazione. In questo contesto abbiamo deciso di avviare delle videochiamate con i ragazzi, coinvolgendoli in un contesto di gruppo, seppur a distanza. Utilizzando la piattaforma Zoom ci siamo incontrati e in questo tipo di iniziativa hanno esercitato un ruolo importante i genitori, fornendo ai ragazzi strumenti e supporti tecnici importanti. Da parte nostra c’è stata la volontà di organizzare gli incontri in orari meglio compatibili con le esigenze dei genitori stessi, proprio per poter contare sul loro aiuto concreto”.

La risposta dei ragazzi qual è stata?
“Hanno manifestato grande soddisfazione e felicità, qualcuno si è anche commosso. Da parte dei genitori un unanime apprezzamento. Nel corso delle videochiamate web, i tecnici hanno cercato di creare subito la giusta empatia per ottimizzare il sistema di incontro. Le emozioni non sono mancate. I ragazzi non si vedevano da un po’ di tempo, quindi è stato molto bello rimetterli uno vicino all’altro, seppur su uno schermo. Svariate le reazioni e gli interventi. C’è chi ha interagito in modo esuberante e chi ha fatto prevalere la timidezza, comunque un utile incontro. I tecnici hanno arricchito gli incontri online con una serie di giochi, ad esempio dei quiz o utilizzando appositive piattaforme condivisibili per giochi di gruppo a distanza con tanto di punteggi e poi presentazioni power-point eccetera. Un modo per rendere interattiva la videochiamata. E’ stata anche un’occasione per condividere i video con gli esercizi fatti dagli stessi ragazzi in una prima fase con commenti, apprezzamenti ed eventuali correzioni”.

I tecnici come sono riusciti a curare la loro formazione?

“Abbiamo deciso di incontrarci a distanza ogni lunedì, sempre attraverso la piattaforma Zoom. Siamo riusciti a fare anche diversi incontri formativi online. Come detto ci siamo confrontati, abbiamo analizzato nel dettaglio le risposte al lavoro proposto ai vari gruppi e individuato nuove idee e metodi per ottimizzare i contatti, condividendo il nuovo metodo e i nuovi strumenti di lavoro. Sono stati momenti importanti di formazione e di confronto costruttivo. Abbiamo sospeso l’attività in occasione delle feste di fine anno. Sicuramente procederemo in base a quando disposto dalle vigenti normative, con la speranza di poter tornare quanto prima a lavorare tutti insieme sul campo”.

Notizie correlate
Ti potrebbero interessare
U17: il pareggio non basta, passa la Juve Stabia
U17: il pareggio non basta, passa la Juve Stabia
Nel ritorno degli ottavi di finale la squadra di Hilmi, sconfitta in trasferta per 4-3 all’andata impatta per 2-2 all’FCS Center contro la Juve Stabia, che segna in pieno recupero e supera il turno. Biancorossi raggiunti due volte dopo altrettanti calci di rigore messi a segno da Buzi
U16 sconfitta dall’Entella
U16 sconfitta dall’Entella
U16, andata dei “quarti” con l’Entella. U17, ritorno degli “ottavi” con la Juve Stabia
U16, andata dei “quarti” con l’Entella. U17, ritorno degli “ottavi” con la Juve Stabia
La formazione di Giampaolo Morabito dopo aver superato l’Avellino negli ottavi di finale ora affronta l’Entella ai quarti con gara d’andata domenica alle 14.00 all’FCS Center. Ritorno degli ottavi di finale invece per la squadra di Hilmi, sconfitta in trasferta per 4-3 dalla Juve Stabia: calcio d’inizio alle ore 11.00 di domenica 15 maggio a Maso Ronco.
L’U16 supera l’Avellino e approda ai quarti. U17 sconfitta di misura nella gara d’andata
L’U16 supera l’Avellino e approda ai quarti. U17 sconfitta di misura nella gara d’andata
La formazione di Giampaolo Morabito si impone all’Avellino all’FCS Center nella gara di ritorno degli ottavi: finisce 2-1 come all’andata e i biancorossi approdano ai quarti di finale. Partita d’andata degli ottavi di finale invece per la squadra di Hilmi, sconfitta in trasferta per 4-3 dalla Juve Stabia: ritorno a Maso Ronco domenica prossima  
Newsletter
Resta aggiornato su cosa sta succedendo nel mondo biancorosso!
 
 
 
Abbonati
 
 
Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.