27.07.2019
Nella seconda amichevole estiva, a chiusura del ritiro biancorosso in Val Ridanna dopo dodici giorni di intenso lavoro, il nuovo FC Südtirol è sceso in campo a Vipiteno per confrontarsi con un avversario di due categorie superiori, segnatamente il Sassuolo, che per la settima stagione consecutiva sarà ai nastri di partenza della massima divisione nazionale italiana, vale a dire la serie A. La formazione emiliana, allenata dal riconfermato Roberto De Zerbi, si è imposta sui biancorossi per 2-0, col Südtirol che ha comunque evidenziato segnali incoraggianti di crescita, sia a livello individuale che di collettivo, soprattutto nella compattezza di squadra e nella sostenibilità del modulo a 3 punte, a otto giorni dalla prima gara ufficiale della nuova stagione, in programma domenica 4 agosto, allo stadio Druso, contro la squadra pugliese di serie D del Fasano nel primo turno della Coppa Italia di serie A.

1° TEMPO.
Unico indisponibile, capitan Hannes Fink, che si porta appresso dalla scorsa stagione un problema al tendine d'Achille. 
Mister Vecchi schiera l'undici di partenza col modulo sul quale ha lavorato in questo primo scorcio di preparazione estiva, vale a dire il “4-3-1-2”. Debutto in biancorosso per gli ultimi due acquisti in ordine di tempo, ovvero Petrella e Cucchietti, con quest'ultimo fra i pali dal primo minuto.
Nella prima mezz'ora di gioco la squadra di Vecchi si distingue per un buon presidio territoriale, col Sassuolo – pressato alto – che fatica a far fluire in maniera continua e incisiva la propria manovra. Biancorossi non solo dediti alla fase di non possesso, ma anche pronti a pungere di rimessa appena si presenta l'occasione.
Sassuolo mai veramente pericoloso in tutto il primo tempo, mentre la formazione di Vecchi mostra una certa disinvoltura nello sciorinare una manovra snella ed in verticale, come al 39' quando Rover conquista con caparbietà un buon pallone sulla sinistra e poi lo serve a ritroso per Casiraghi, il cui destro dai 20 metri viene disinnescato in due tempi da Consigli.
Al 42', però, il Sassuolo si porta a condurre, con Berardi che vede e serve l'inserimento in area di Duncan, abilissimo – spalle alla porta - a girarsi in un fazzoletto di campo e a piazzare col mancino 'aperto' il pallone nell'angolino più lontano per l'1-0 emiliano, parziale con il quale le due squadre vanno al riposo.

2° TEMPO. 

Entrano Turchetta, Mazzocchi, Alari e Gatto,e la squadra di Vecchi si rende pericolosa al 6' dopo palla recuperata nella trequarti di Sassuolo e conclusione da dentro l'area di Morosini che mira l'incrocio dei pali ma calcia altissimo.
La risposta del Sassuolo tre minuti più tardi dopo incursione di Caputo respinta dalla difesa biancorossa e conclusione improvvisa – nel traffico – di Duncan. con Cucchietti bravissimo a respingere il pallone di piede.
Ma poi la squadra di Vecchi si rende ancora pericolosa con pallone morbido di Petrella – da sinistra a destra – a servire in area Mazzocchi, il cui tiro – potente e di prima intenzione – sorvola di poco la traversa.
Il raddoppio del Sassuolo arriva al 29' su cross si Lirola dalla destra e tocco sotto misura in scivolata di Brignola per il definitivo 2-0 in favore degli emiliani. Ma Südtirol che esce a testa altissima dal confronto.

SASSUOLO - FC SÜDTIROL 2-0 (1-0)
SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Toljan, Marlon, Ferrari, Rogerio; Duncan, Magnanelli, Locatelli; Boga, Caputo, Berardi
Sono entrati nel corso del secondo tempo: Pegolo, Peluso, Lirila, Gravillon, Adjapong, Obiang, Pierini, Mazzitelli, Ghion, Kolaj, Satalino, Brignola, Traore 
Allenatore: Roberto De Zerbi
FC SÜDTIROL (4-3-1-2): Cucchietti (70. Taliento); Ierardi (46. Gatto), Polak (70. Crocchianti), Vinetot (46. Alari), Fabbri (70. Davi); Tait (79. Gurini), Berardocco (77. Proietto), Morosini (57. Trovade); Casiraghi (46. Turchetta); Romero (46. Mazzocchi), Rover (57. Petrella)
A disposizione: Pircher, Colucci, Mlakar
Allenatore: Stefano Vecchi
Non utilizzati: 
ARBITRO: Di Graci della sezione di Como
RETI: 42. Duncan (1-0), 74. Brignola (2-0)
NOTE: prima dell'inizio della partita è stato osservato dalle due squadre e dal pubblico un minuto di raccoglimento in memoria delle due vittime del tragico incidente stradale in Val Ridanna.
Notizie correlate
Ti potrebbero interessare
Greco e Odogwu, primo giorno sul campo
Greco e Odogwu, primo giorno sul campo
I due rinforzi biancorossi hanno iniziato gli allenamenti individuali all’FCS Center.
“Sono felicissimo di mettermi in gioco in una piazza che ha tanta voglia di crescere”
“Sono felicissimo di mettermi in gioco in una piazza che ha tanta voglia di crescere”
Nella prima intervista rilasciata ai microfoni di FCS TV, Leandro Greco parla delle sue motivazioni e degli obiettivi per questa nuova avventura.
Leandro Greco, esperienza in mezzo al campo
Leandro Greco, esperienza in mezzo al campo
In 34enne centrocampista romano, autore di due reti in Champions League, vanta118 presenze in serie A con le casacche di Roma, Genoa, Livorno e Verona, 24 nella massima divisione greca con l’Olympiacos e 121 in B con Verona, Pisa, Piacenza, Bari, Foggia, Cremonese, Cosenza e Perugia.
In viaggio con Raphael Odogwu
In viaggio con Raphael Odogwu
Abbiamo accompagnato il nuovo attaccante dell’FC Südtirol nel suo primo viaggio da casa fino all’FCS Center di Maso Ronco.
Newsletter
Resta aggiornato su cosa sta succedendo nel mondo biancorosso!
 
 
 
Abbonati
 
 
Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.