10.09.2019
Turchetta, Casiraghi e Petrella si raccontano
Turchetta è il 'veterano' biancorsso del trio, Cairaghi e Petrella sono arrivati invece quest'estate. Conosciamoli meglio, nei loro aspetti più curiosi e meno conosciuti....


Ragazzi, partiamo da una domanda apparentemente banale ma ai più sconosciuta. Siete calciatori e come tali con la 'valigia in mano' per definizione e professione. Ma dove risiedete?
Daniele Casiraghi: “A Pozzo d’Adda, in provincia di Milano”.
Gianluca Turchetta: “A Ravenna, nella mia amata Romagna”.
Mirco Petrella: “A Pratola Peligna, in provincia de l'Aquila, in Abruzzo”.

Dove e quando avete iniziato a giocare a calcio?
Daniele Casiraghi: “All'Olimpic Trezzanese, piccola Società milanese di Trezzano Rosa. I primi calci al pallone ho iniziato a darli a 6 anni”. 
Gianluca Turchetta: “All'Azzurra Rinascita Ravenna. Avevo solo 5 anni”
Mirco Petrella: “Anch'io a soli 5 anni, e nel Pratola, la squadra del mio paese natale”.

In breve: la vostra trafila calcistica e le squadre principali nelle quali avete giocato.
Daniele Casiraghi: “Dopo il settore giovanile la Tritium, con debutto fra i professionisti con mister Vecchi in panchina, quindi Pro Patria, Ancona, Gubbio, squadra quest'ultima dove ho militato nelle ultime tre stagioni, quattro complessivamente”.
Gianluca Turchetta: “Di squadre, ora che mi ci fate pensare, ne ho girate tante: Cesena, Bellaria, Südtirol, Matera, Barletta, Forlì, Maceratese, Casertana e adesso ancora Südtirol dalla scorsa stagione. Tante? Diciamo che mi hanno aiutato ad accumulare un buon bagaglio di esperienza...”.
Mirco Petrella: “Le mie squadre sono poche: Pescara, Teramo, Triestina, squadra quest'ultima nella quale ho militato nelle ultime sue stagioni. Ci stavo bene, ho ricevuto anche altre proposte, ma ho voluto fortissimamente il Südtirol...”.


Continua a leggere l’intervista nell'ultima edizione del nostro magazine FCS News.






Notizie correlate
Ti potrebbero interessare
Poluzzi è il “Giocatore del mese Putzer” di marzo
Poluzzi è il “Giocatore del mese Putzer” di marzo
Il vicepresidente biancorosso Walter Pardatscher ha consegnato all’estremo difensore la statuetta personalizzata sponsorizzata dal noto albergo-ristorante di Sciaves
Supercoppa al Modena, l’FCS festeggia in piazza
Supercoppa al Modena, l’FCS festeggia in piazza
Nella terza e decisiva gara del triangolare tra le tre vincitrici dei gironi di Serie C 2021-2022,l’FC Südtirol ospita gli emiliani, che la spuntano per 2-0 e si aggiudicano il trofeo. Dopo la partita la festa biancorossa in Piazza Walther per la storica e memorabile promozione in serie B.
Supercoppa in palio al “Druso”
Supercoppa in palio al “Druso”
Nella terza e decisiva gara del minitorneo tra le tre vincitrici dei gironi di Serie C 2021-2022 i biancorossi ospitano il Modena dell’ex Tesser (sabato 14 maggio alle ore 16.00). Dopo il successo a Bari (2-1) e il pareggio 3-3 tra Modena e Bari, alla squadra di Javorcic basterebbe il pareggio per aggiudicarsi il trofeo. Dopo la partita ci sarà la festa in Piazza Walther
Sabato, dopo la partita, tutti in Piazza Walther per la grande festa
Sabato, dopo la partita, tutti in Piazza Walther per la grande festa
Sabato 14 maggio, dopo la decisiva partita di Supercoppa di serie C, in programma allo Stadio Druso con il Modena si svolgerà la grande festa in Piazza Walther a Bolzano
Newsletter
Resta aggiornato su cosa sta succedendo nel mondo biancorosso!
 
 
 
Abbonati
 
 
Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.