24.10.2019
Gli scaligeri del presidente-allenatore Luigi Fresco hanno colto sei vittorie nelle ultime sette giornate
La Virtusvecomp Verona S.r.l. o, più semplicemente Virtus Verona, rappresenta il quartiere di Borgo Venezia. Fondata nel 1921, vanta quale maggior risultato della propria storia due artecipazione alla terza serie italiana; in termini di tradizione sportiva è pertanto la terza squadra della città d'appartenenza, dopo l'Hellas Verona e il Chievo Verona. Dal 2002, a seguito di un accordo di sponsorizzazione, include stabilmente nella propria denominazione sociale il marchio commerciale Vecomp. Nel 2000 sale in Eccellenza, nel 2006 raggiunge la D (3. posto finale nel 2007 e play-off, persi in semifinale. La salvezza l’anno dopo e poi un posto a centro gruppo. Nella stagione di serie D 2012-2013 la Virtus Vecomp Verona vince i play-off di categoria, e viene ripescata in Lega Pro Seconda Divisione per esordire tra i professionisti e permettere a Verona di essere l’unica città con tre squadre nel professionismo. Torna in D a fine stagione e vi resta fino al 2018. Al terzo anno consecutivo al campionato in D arriva la promozione in serie C, raggiungendo per la prima volta nella sua storia il terzo livello della piramide calcistica italiana. 19esimo posto finale, playout contro il Rimini, andata 1-0 in favore della formazione rossoblù, sconfitta al ritorno per 2-0 e conseguente retrocessione. Il 12 luglio scorso il ripescaggio in Serie C. La Virtus Verona si caratterizza per una grande continuità gestionale: è presieduta e allenata da Luigi Fresco, che esercita ambedue le funzioni da oltre tre decenni, esattamente dal 1982. Pure il suo predecessore, Sinibaldo Nocini, ebbe grande longevità in carica, essendo rimasto alla presidenza del club per 20 anni (1961-1981)

Giocatore più rappresentativo:  Whellington Fabiano Santacroce, nato il Brasile, a Camaçari il 24 agosto 1986, naturalizzato italiano, cugino del calciatore Alessandro dos Santos. In giovane età Santacroce si alterna dedicandosi sia all'attività cinematografica che a quella di calciatore. Nel 1995 appare nel video musicale “Papà perché” di Zucchero Fornaciari e l'anno seguente interpreta il personaggio di Jermal nel film Luna e l'altra di Maurizio Nichetti. Difensore centrale con grande senso della posizione, varie volte nella sua carriera ha ricoperto il ruolo di terzino sinistro. Oltre 200 partite tra i professionisti, di cui 90 in A (55 a Napoli e 35 a Parma) in 7 stagioni e 65 in B con Brescia, Padova e Ternana. Lo scorso anno a Cuneo in C (28 presenze). Il 21 agosto 2007 esordisce in Nazionale Under-21 con c.t. Pierluigi Casiraghi nell'amichevole vinta contro la Francia (2-1), entrando in campo per sostituire l'infortunato Marco Andreolli, ma è costretto anch'egli ad uscire prima della fine della partita. Nella gara esterna del 21 novembre 2007 contro le Fær Øer, viene espulso per una gomitata e subisce una lunga squalifica che gli impedisce di partecipare alle Olimpiadi di Pechino 2008 con la Nazionale Olimpica. Torna in Under-21 un anno dopo, in occasione dell'amichevole contro la Germania del 18 novembre 2008, nella quale scende in campo dal primo minuto. Tuttavia, non viene convocato per l'Europeo U-21 del 2009. Il 5 ottobre 2008 viene convocato per la prima volta in Nazionale maggiore dal ct Marcello Lippi in occasione del doppio impegno degli azzurri nelle qualificazioni ai Mondiali 2010 contro la Bulgaria e il Montenegro, senza tuttavia scendere in campo.

Tra i giocatori più in forma del momento c’è l’attaccante Raphael Odogwu autore di 6 reti.
La Virtus Verona proviene da sei successi conseguiti nelle ultime sette partite, l’ultimo nel turno infrasettimanale di mercoledì, in casa, al “Gavagnin-Nocini” per 3-0 a spese del Ravenna con gol di Danti e doppietta di Magrassi. I rossoblù di Gigi Fresco hanno 19 punti (6 vittorie, 1 pareggio e 4 sconfitte). Dopo la sconfitta con il Padova e il pareggio a Gubbio, i veronesi hanno perso in casa con il Cesena e a Salò, quindi il successo con la Triestina e ad Imola, la sconfitta interna con il Vicenza, prima del filotto di quattro successi in fila: a Rimini, con la Vis Pesaro, a San Benedetto del Tronto e a Ravenna.

Ex di turno: Arturo Lupoli, 32 anni, punta centrale 173 cm per 66 kg, carriera iniziata all’Arsenal, poi i derby Country, quindi la Fiorentina senza debuttare in A, quindi il Treviso in B dal gennaio 2008 (17 presenze, una rete), poi ancora calcio inglese: Norwich City e Sheffield United, quindi due anni ad Ascoli in B con 32 e 34 presenze rispettivamente e 6 e 5 gol. Altri due anni in B a Grosseto con 45 gettoni complessivi e 8 reti, Varese in B per 5 gare fino al febbraio 2014 con il trasferimento in Ungheria all’Honved, quindi la B a Varese con 18 presenze e 6 reti fini al gennaio 2015, poi fino al giugno dello stesso anno il Frosinone tra i cadetti: 11 partite e una rete, quindi la C: Pisa e Catania, quindi l’FCS da gennaio 2017 con 12 presenze, prima di due stagioni alla Fermana in C 71 gare e 12 reti, quindi la Virtus Verona.
Notizie correlate
Ti potrebbero interessare
Lega B: il calcio tuteli le proprie risorse
Lega B: il calcio tuteli le proprie risorse
Appello alla Figc affinché sia portavoce presso il Governo per intervenire in merito alla  possibilità, prevista dal decreto legislativo 36/2021, che la cosiddetta “mutualità”, cioè il contributo che la Serie A è tenuta a versare alle altre leghe e alla stessa Figc, esca  dal calcio a favore di altre federazioni
Incontro club-arbitri
Incontro club-arbitri
Nell’ambito degli eventi formativi istituzionali il direttore di gara Daniele Perenzoni della Sezione Aia di Rovereto ha incontrato all’FCS Center i giocatori e lo staff dell’FC Südtirol 
Date e orari dalla 10a alla 14a giornata
Date e orari dalla 10a alla 14a giornata
Biancorossi in campo di sabato con il Parma, a Ferrara con la Spal, al Druso con il Cagliari e a Bari per poi giocare di domenica il 27 novembre, a Bolzano quando arriverà l’Ascoli
Poluzzi: "C'è rammarico per il gol subito, il nostro è un percorso lungo"
Poluzzi: "C'è rammarico per il gol subito, il nostro è un percorso lungo"
La parole dell'estremo difensore biancorosso dopo il pareggio casalingo con il Cosenza
Newsletter
Resta aggiornato su cosa sta succedendo nel mondo biancorosso!
 
 
 
Abbonati